Stazione unica appaltante: il Comune approva lo schema di convenzione

La Giunta comunale ha approvato lo schema di convenzione per l’istituzione e la gestione della Stazione Unica Appaltante, che curerà le attività inerenti all’acquisizione di beni e servizi e la realizzazione di lavori pubblici di interesse del Comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - La Giunta comunale ha approvato questa mattina, giovedì 6 settembre 2012, lo schema di convenzione per l’istituzione e la gestione della Stazione Unica Appaltante del Comune, che curerà le attività inerenti all’acquisizione di beni e servizi e la realizzazione di lavori pubblici di interesse del Comune e delle sue Società partecipate.

La delibera consegue alla dichiarazione d’intenti tra il prefetto di Genova, il presidente della Regione Liguria, il presidente della Provincia di Genova e il sindaco di Genova, firmata lo scorso febbraio, con la quale gli stessi Enti si erano impegnati ad elaborare e a sottoscrivere successive convenzioni da sottoporre ai soggetti interessati.

L’adesione alla convenzione è stata valutata favorevolmente dalle Società del Comune che ne hanno prontamente compreso i benefici, sia in termini di legalità che di economicità.

L’istituzione della Stazione Unica Appaltante del Comune, che avverrà entro il mese di settembre mediante la sottoscrizione della specifica convenzione fra la Prefettura di Genova, il Comune e le sue Società partecipate, costituisce un’iniziativa di particolare rilevanza per le molteplici potenzialità che lo strumento può offrire nel settore dei contratti pubblici.

Tale modello di gestione delle gare pubbliche consente infatti di perseguire una maggiore qualità ed efficacia dell’azione amministrativa, rafforzando l’economia legale, e di focalizzare meglio l’attività di prevenzione delle infiltrazioni criminali negli appalti.

Attraverso la centralizzazione delle procedure di gara è altresì possibile ottimizzare le risorse e conseguire risparmi, concentrando in una struttura specializzata quegli adempimenti che normalmente vengono curati da una pluralità di stazioni appaltanti, nonché ottenere risparmi da economie di scala, in considerazione della maggiore dimensione degli appalti.

Una struttura altamente qualificata, come la Stazione Unica Appaltante, assicura inoltre una maggiore professionalità, e quindi un’azione più snella e tempestiva, e una maggiore trasparenza e un maggior controllo sulle procedure di affidamento, garantendo la conformità degli atti alla normativa sulla contrattualistica pubblica.

Torna su
GenovaToday è in caricamento