rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Politica

Disabili: in Liguria 63 spiagge accessibili, solo una a Genova

Questo il bilancio emerso durante la presentazione di GuidaMare 2016, opuscolo firmato da Consulta regionale, Inail e Regione, che nel 2016 ha investito 50mila euro per opere finalizzate a rendere più accessibili i litorali

Sono in totale 63 le spiagge liguri attrezzate e accessibili per le persone con disabilità motoria, per cui la Regione Liguria ha deciso di aumentare i fondi investendo 50mila euro che nel 2016 andranno a sostenere 8 interventi in cofinanziamento con i Comuni. Tra cui non compare Genova, che oltre a non avere fatto richiesta ha anche il triste primato di avere una sola spiaggia raggiungibile con facilità dai disabili: altre 14 sono disseminate in provincia, 17 in quella di Imperia, 19 in quella di Savona e 12 in quella della Spezia.

E’ quanto è emerso durante la presentazione di GuidaMare 2016, realizzata dalla Consulta regionale per la tutela dei diritti delle persone portatrici di handicap e da Inail in collaborazione con la Regione: un opuscolo che “regala” al capoluogo ligure la maglietta nera per quanto riguarda il turismo accessibile, che illustra nel dettaglio le spiagge attrezzate ed evidenzia invece come altri Comuni più virtuosi - Chiavari, Sestri Levante, Moneglia e Cogoleto quelli in provincia di Genova - abbiano deciso di investirvi chiedendo finanziamenti per opere di miglioramento. Il prossimo 1 giugno, inoltre, verrò inaugurata a Riva Trigoso la spiaggia "Aloha beach", a cura dell'associazione NoiHandiamo, e per l'occasione si svolgerà nella stessa giornata anche un convegno a Sestri Levante proprio sul tema.

«Siamo soddisfatti di avere contribuito alla realizzazione di questo prezioso opuscolo, simbolo del sacrosanto diritto di disabili alla cittadinanza attiva e alla vita indipendente, incluso l’accedere alle bellissime spiagge del nostro litorale – è stato il commento del governatore Giovanni Toti - L’abbattimento delle barriere architettoniche per l’inclusione delle persone diversamente abili è un elemento di civiltà. Una costa a disposizione di tutti, attrezzata per le esigenze di ogni persona, a prescindere dalla sua condizione fisica, costituisce un fattore distintivo per la Liguria, anche dal punto di vista turistico: per questa ragione dobbiamo migliorare ancora di più per far diventare le nostre spiagge, accessibili e attrezzate, un esempio virtuoso da seguire".

«Non vogliamo creare in Liguria spiagge ad hoc per i portatori di handicap, vogliamo che sempre più spiagge siano accessibili a tutti, e dare scelta a tutti - ha fatto sapere Marco Scajola, assessore regionale all’Urbanistica, che ha poi lanciato un appello: Fino a oggi abbiamo investito 50mila euro per interventi in 8 Comuni. Si può lavorare bene, le cifre non sono poi così importanti. Si possono fare ottimi interventi e rendere la spiaggia più accessibile a tutti: chiediamo ai Comuni di collaborare, di portarci progetti utili che possano dare risposte al territorio e rendere la Liguria un’eccellenza anche da questo punto di vista».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabili: in Liguria 63 spiagge accessibili, solo una a Genova

GenovaToday è in caricamento