rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Gioco d'azzardo: nuove regole dal Comune

Il Comune di Genova sta lavorando a un nuovo regolamento per impedire il proliferare di sale giochi. Le slot non potranno trovarsi a meno di 100 metri da sportelli bancomat. Al vaglio anche un'ordinanza per nuovi orari più restrittivi

Genova - Come preannunciato il Comune sta lavorando a un nuovo regolamento per impedire il proliferare di sale giochi. La giunta ha proposto al consiglio comunale un insieme di norme restrittive al quale dovranno attenersi i prossimi titolari di new slot, videolottery e minicasinò

Confermato il divieto di aprire sale slot a meno di 300 metri da parchi, scuole, campi sportivi e luoghi di culto, stabilimenti balneari, aggiungendo una distanza minima di 100 metri dagli uffici postali e dai bancomat.

Le sale da gioco a Genova sono 59 di cui ben 16 tra Sampierdarena e Cornigliano e 15 a San Fruttuoso. A queste vanno aggiunte le macchinette mangiasoldi in bar tabaccherie, edicole, latterie che si stima siano a Genova tra 5 e 6 mila. Il provvedimento non spegnerà le slot machine ma: «Servirà ad arginare il fenomeno - ha spiegato l’assessore Francesco Oddone - a tutela delle fasce deboli della popolazione, l'ordine pubblico e la sicurezza urbana».

Per disincentivare l’uso delle macchinette un'apposita ordinanza del sindaco fisserà gli orari delle sale da gioco: non prima delle 9 del mattino e chiusura non oltre le 21 di sera. Confermato infine l'obbligo di almeno un parcheggio pertinenziale ogni 20 metri quadrati di locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo: nuove regole dal Comune

GenovaToday è in caricamento