rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Politica San Fruttuoso / Piazza Manzoni

Skymetro, a che punto siamo? Il Comune presenta il tracciato

Si parla di un percorso di 6,7 km per un totale di 8 stazioni, 7 più il punto di partenza di Bringole, passaggio prima dalla sponda destra e poi da quella sinistra del Bisagno per arrivare a ponte Fleming in 11 minuti, esclusa dall'assessore Campora la presenza di piloni nel Bisagno

Skymetro, a che punto siamo? La discussa opera di prolungamento sopraelevato della metropolitana per collegare Brignole a Molassana e poi, in futuro, a Prato, è stata al centro della discussione di una lunga e partecipata commissione municipale in Bassa Val Bisagno, con la partecipazione dei tecnici del Comune, dell'assessore a mobilità e trasporti Matteo Campora e di tanti cittadini ed esponenti dei comitati cittadini, un centinaio di persone presenti, la maggior parte delle quali contrarie, propongono il tram come alternativa (a questo link il nostro articolo con il dibattito e gli interventi in aula).

Commissione Skymetro, Campora: "Non esiste l'opzione zero". Tutti i dubbi di comitati e opposizione

Skymetro, il tracciato presentato dal Comune

I tecnici del Comune, con in testa l'ingegner Bitossi, hanno fatto il punto della situazione presentando una scheda dell'opera e del tracciato. Si parla di un percorso di 6,7 km per un totale di 8 stazioni, 7 più il punto di partenza di Bringole. Dalla sponda destra del Bisagno ("senza toccare alberi e senza passare da corso Galliera ", viene sottolineato dall'assessore, che smentisce anche la presenza di piloni nel Bisagno) si passa per Marassi, piazzale Parenzo e Staglieno, si passa poi sulla sponda sinistra per arrivare a ponte Fleming passando da piazzale Adriatico, Bligny, San Gottardo e Molassana. Tempo di percorrenza stimato in 11 minuti con treni in grado di trasportare 442 passeggeri. Presentato anche l'eventuale secondo step, il prolungamento fino a Prato con un tracciato di 3,3 km, due fermate più un capolinea e un tempo di percorrenza di 5 minuti, con l'idea di un parcheggio di interscambio che possa essere utilizzato da chi arriva dalla Val Fontanabuona o dalla Val Trebbia. Secondo quanto riferito in commissione dai tecnici il 2023 sarà dedicato alla conclusione della progettazione e ci sarebbe quindi ancora spazio per il confronto ma, come ribadito da Campora: "Non sulla realizzazione dell'opera, che si farà, ma su tutto quello che riguarda il suo sviluppo sul territorio". Lo Skymetro viene presentato come il prolungamento della metropolitana: "Consentirà di arrivare da Molassana a Dinegro e fino alla Valpolcevera, utilizzando gli stessi treni". Costo dell'opera 398 milioni di euro, secondo quanto spiegato dall'assessore in commissione non attraverso il Pnrr ma con un finanziamento dello Stato che riguarda il trasporto rapido di massa.

Al momento è stato predisposto lo studio di fattibilità, ottenuto dal ministero un finanziamento di 398 milioni di euro per la realizzazione dell’opera, aggiudicata la gara per il completamento del progetto di fattibilità tecnico economica e la redazione del progetto definitivo e sono in avvio l'attività di progettazione e i tavoli di confronto con stakeholders tecnici e con il territorio. Per l'eventuale tratto aggiuntivo fino a Prato è stato solo predisposto lo studio di fattibilità per la tratta per futura istanza di finanziamento.

I vantaggi secondo il Comune 

Secondo il Comune i vantaggi dello Skymetro sono diversi perché "Contribuirà a una riduzione del trasporto privato in aree altamente congestionate, porterà ad una valorizzazione della Val Bisagno e a un miglioramento della qualità della vita, a una riduzione delle emissioni di CO2 e avrà un effetto volano per nuovi insediamenti di carattere commerciale e/o abitativo. Garantirà infine interscambi agevoli con la rete di trasporto pubblico su gomma".

I dubbi dell'opposizione 

Di parere opposto i comitati che si oppongono all'opera che, come detto, hanno sollevato molti dubbi su eventuali rischi a fronte di quelli che vengono definiti "scarsi benefici". Anche i consiglieri di opposizione hanno puntato il dito su diversi problemi. Giorgio Di Lisciandro del Pd ha parlato di "visione miope della giunta" e di "necessità di pensare alle nuove generazioni e al futuro", il collega di partito Fabrizio Ivaldi ha, ancora una volta, posto l'attenzione sulla mancanza di dialogo condiviso e partecipazione, Marco Del Gatto (Pd) ha invece parlato di "appartamenti deprezzati e colonne infami a perenne memoria di devastazione del quartiere". Mariateresa Ruzza di 'Noi con Massimo Ferrante' ha parlato di "sfregio al quartiere e alla città e di mancanza di confronto preventivo" segnalando anche i possibili problemi legati alla sicurezza per quello che potrà succedere sotto ai piloni, con un forte rischio di degrado. Infine Gabriele Ruocco della Lista Rossoverde: "Noi siamo a favore del tram e con tutta l'opposizione abbiamo chiesto questa commissione coinvolgendo i comitati proprio per un dibattito in un luogo istituzionale e democratico. Finora in Municipio questo tema non è stato affrontato, e questo è un problema perché dello Skytram si parla da oltre un anno. Certo, se sentiamo dire che tanto l'opera è già finanziata e quindi si farà, è difficile avere un confronto sui temi". 

Skymetro, il tracciato presentato dal Comune 

Metropolitana & Skymetro

L'opera Skymetro, secondo quanto riferito in commissione, rientra in un progetto più ampio dedicato al trasporto pubblico e in particolare alla metropolitana, Campora ha infatti spiegato che è intenzione del Comune puntare sul trasporto elettrico e green, facendo riferimento anche al progetto dei quattro assi di forza.  "Non esiste opzione zero perché lo skymetro era nel nostro programma elettorale - sottolinea l'assessore a trasporti e mobilità Matteo Campora - ma attraverso questa commissione avviamo un confronto. Il nostro obiettivo è quello di risolvere definitivamente il problema del trasporto pubblico locale in Val Bisagno e a Genova". Nelle slide mostrate in Municipio si vede anche il progetto ad ampio raggio per quello che riguarda la metropolitana, già finanziato e in cantiere il prolungamento fino a piazza Martinez, tra i progetti predisposti anche l'allungamento verso San Martino, Rivarolo e Fiumara, al vaglio infine quello verso Sestri Ponente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Skymetro, a che punto siamo? Il Comune presenta il tracciato

GenovaToday è in caricamento