menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sestri e il braccio di ferro sullo spostamento del mercato

Dopo 19 mesi il sindaco e l'assessore Piazza, su indicazione del municipio, che ha espresso la sua contrarietà, hanno deciso di bocciare lo spostamento del mercato in via Catalani e via Mascagni

Dopo l'incontro di ieri in consiglio comunale, Aval (Associazione venditori ambulanti liguri) ha deciso di rinunciare alla manifestazione, prevista per oggi a Sestri Ponente. Ma questo non signica affatto che sia stato raggiunto un accordo per il trasloco del mercato.

Gli ambulanti avevano deciso di recarsi a Tursi per augurare buone vacanze al sindaco Doria e alla sua giunta, ringraziando ironicamente per il grosso impegno e attenzione nei confronti degli operatori del mercato di Sestri e non solo.

Dopo 19 mesi il sindaco e l'assessore Piazza, su indicazione del municipio, che ha espresso la sua contrarietà, hanno deciso di bocciare lo spostamento del mercato in via Catalani e via Mascagni. Il problema è che non è stata presentata una sede alternativa.

Piazza, criticato in aula anche da diversi colleghi, alla fine si è detto disponibile a incontrare nuovamente gli operatori. Da decenni il mercato di Sestri Ponente cerca una sede definitiva e l'imminente inizio dei lavori per il park sotterraneo impone di lasciare gli attuali spazi.

Oltre al danno, gli ambulanti liguri hanno ricevuto anche l'ennesima beffa della presenza degli ambulanti di Forte dei Marmi, che saranno ospitati a fine agosto dalle piscine di Albaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento