Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Sconto di 2 centesimi al litro sulla benzina, la proposta al vaglio del consiglio regionale

L'abrogazione dell'imposta regionale sulla benzina per i mezzi di trasporto consentirebbe ai distributori di abbassare i prezzi, con un evidente vantaggio per i clienti

Benzina e diesel in Liguria potrebbero costare meno. All'unanimità la prima Commissione Bilancio, Affari generali e istituzionali ha dato il via libera al disegno di legge della Giunta numero 52 del 27 gennaio 2021, che prevede l'abrogazione dell'imposta regionale sulla benzina per i mezzi di trasporto.

Martedì 23 febbraio il disegno di legge approderà in Consiglio regionale per il via libera definitivo: il provvedimento decorrerà con effetto retroattivo dal 1 gennaio. L'imposta viene infatti pagata dai distributori, che a gennaio hanno pagato l'importo di dicembre. Il pagamento relativo al mese di gennaio 2021 non è stato effettuato, in vista dell'approvazione della norma regionale.

«Questa misura - spiega il presidente della Regione Giovanni Toti - consente di diminuire, ancorché di poco, la pressione fiscale, in modo che i distributori possano abbassare il costo della benzina di 2 centesimi al litro. Pur consapevoli che si tratti di una quota contenuta rispetto all'ammontare complessivo delle tasse sul carburante, come Regione stiamo facendo la nostra parte: è un cambio di passo, un segnale che speriamo possa essere condiviso anche in relazione alle accise decennali che gravano sul costo della benzina».

La norma rientra nella legge di Bilancio 2021 dello Stato (articoli 1, commi 628 e 629, l. 30 dicembre 2020, n. 178).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto di 2 centesimi al litro sulla benzina, la proposta al vaglio del consiglio regionale

GenovaToday è in caricamento