Maxi schermo piazza De Ferrari, Rixi: «Dalla giunta Doria solo sabotaggi»

«La giunta Doria dimostra una volta di più l'esclusiva e impareggiabile capacità di sabotaggio delle iniziative altrui indirizzate a vivacizzare l'offerta di intrattenimento per i cittadini e i turisti, rilanciando anche l'indotto commerciale». Così Rixi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

«La giunta Doria dimostra una volta di più l'esclusiva e impareggiabile capacità di sabotaggio delle iniziative altrui indirizzate a vivacizzare l'offerta di intrattenimento per i cittadini e i turisti, rilanciando anche l'indotto commerciale. È evidente che l'ostruzionismo del Comune di Genova verso il maxi schermo realizzato, con risorse private, dalla Regione Liguria sia dettato da gelosie e spirito disfattista proprio di una mentalità gretta e meschina, tipica di una giunta che da anni sta facendo sprofondare Genova nell'asfissia e nella paralisi totale». Così interviene Edoardo Rixi, segretario regionale della Lega Nord in Liguria e assessore regionale allo Sviluppo economico, in merito alla vicenda che sta interessando il maxi schermo realizzato dalla Regione Liguria sulla facciata del Palazzo in piazza De Ferrari.

«Impedire un'iniziativa originale che coinvolge anche i liguri chiamati a mandare contributi video su come vedono le bellezze della nostra regione è una mortificazione assurda del desiderio di tanti cittadini che vogliono portare il proprio contributo nella promozione della nostra bellissima città. Purtroppo, ancora una volta, la giunta comunale con il suo assurdo ostruzionismo ha dimostrato l'assoluta incapacità di pensare in grande per la nostra città e di essere solo capace di generare dispute infinite».

Torna su
GenovaToday è in caricamento