Politica Sampierdarena / Corso Onofrio Scassi

Villa Scassi e la carenza di parcheggi, se ne parla in Regione

Il numero di parcheggi basso dell'ospedale Villa Scassi crea da tempo diversi disagi all'utenza. La Asl 3 sta studiando una pianificazione per agevolare disabili e anziani

La scarsità di parcheggi dell'Ospedale Villa Scassi di Sampierdarena rispetto all'utenza è un problema che da sempre crea disagi a chi deve recarsi nella struttura.

Di questo tema si è parlato anche durante l'ultimo consiglio regionale: «Il tema è da anni al centro di accesi conflitti fra i residenti e utenza ospedaliera - ha dichiarato l'assessore alla salute Claudio Montaldo - credo che Asl3 e Comune debbano trovare una soluzione. Oggi all'interno dell'ospedale ci sono 352 posti auto all'interno dell'ospedale su 1200 accessi giornalieri. La Asl sta studiando una pianificazione per agevolare disabili e anziani, ma non è possibile realizzare l'accesso agevolato adeguatamente senza un contributo dell'amministrazione comunale anche perché per i lavori in corso, fra gli altri anche il rifacimento dell'ascensore, si sono persi una decina di posti auto».

A creare ulteriore disagio sarebbero le sanzioni dei vigili urbani che, stando a quanto emerso durante il consiglio, aumenterebbero proprio durante gli orari di visita dell'ospedale del quartiere ponentino. 

«L'ascensore - continua - rinnovato faciliterà l'accesso delle persone disabili e anziane al nosocomio e ridurrà la necessità di andarci in auto. Credo tuttavia che almeno un certo numero di parcheggi all'esterno dell'ospedale potrebbero essere dedicati all'utenza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Scassi e la carenza di parcheggi, se ne parla in Regione

GenovaToday è in caricamento