rotate-mobile
Politica Sampierdarena / Salita Superiore Salvator Rosa

Maxi antenna, in arrivo la proposta di annullamento della paesaggistica. La mozione approvata all'unanimità

Gli uffici del Comune stanno per formalizzare la proposta di annullamento dell’autorizzazione paesaggistica alla commissione locale del paesaggio che nella sua valutazione coinvolgerà anche la sovrintendenza

I rendering presentati non corrispondono al progetto realizzato, e dunque è in arrivo la proposta di annullamento dell'autorizzazione paesaggistica per la maxi antenna telefonica di Sampierdarena. Il suo posizionamento aveva subito suscitato un'ondata di proteste, seguita da richieste di chiarimenti in consiglio comunale e da un'assemblea pubblica in cui i cittadini hanno annunciato il ricorso al Tar.

Il procedimento di annullamento dell‘autorizzazione paesaggistica

"A seguito dell’avvio del procedimento di annullamento in autotutela dell‘autorizzazione paesaggistica, alla luce della non corrispondenza tra i rendering presentati e il reale impatto dell'impianto percepibile sul luogo, e alla luce di quanto contro dedotto nella memoria tecnica - ha annunciato l'assessore all'Urbanistica Mario Mascia - gli uffici della direzione Urbanistica stanno per formalizzare la proposta di annullamento dell’autorizzazione paesaggistica alla competente commissione locale del paesaggio che nella sua valutazione coinvolgerà anche la sovrintendenza" 

Nello specifico, il gestore nella "memoria tecnica in replica alla comunicazione di avvio del procedimento per la verifica delle condizioni per l’annullamento in autotutela dell’autorizzazione paesaggistica n.168 del 11/04/2022 di cui alla pratica n.549/2022" ha assicurato che "le lavorazioni in cantiere saranno sospese e il sito non verrà acceso" e ha proposto l'apertura di un tavolo tecnico per "esaminare una soluzione conciliativa che preveda un ridimensionamento della struttura, compatibile con la funzionalità della stessa, gli impatti elettromagnetici e il contesto paesaggistico, in funzione anche della pubblica utilità della struttura stessa che la caratterizza come opera di urbanizzazione primaria".

La mozione approvata all'unanimità

Nel pomeriggio, in consiglio comunale, si è tornati a parlare del tema. Mascia ha ribadito i concetti espressi sopra, ma in più è stata approvata all'unanimità una mozione presentata da Uniti per la Costituzione unitamente al M5s, con ordini gel giorno di Pd e Lista Rossoverde tutti sullo stesso tema.

"Abbiamo chiesto alla giunta tra le altre cose di impegnarsi a effettuare opportuni monitoraggi al fine di rilevare l’inquinamento elettromagnetico e di riesaminare le autorizzazioni rilasciate attraverso il Comune ai Gestori telefonici - commenta Mattia Crucioli (Uniti per la Costituzione) -. Ci teniamo a informare i cittadini, inoltre, che la procedura di annullamento in autotutela starebbe per concludersi con l'annullamento del permesso da parte del Comune: questa notizia, insieme all'unanime impegno manifestato oggi, rappresenta un caso virtuoso di attenzione particolare da parte dell'amministrazione. Il lavoro svolto oggi in consiglio comunale è particolarmente innovativo: non solo abbiamo fatto ciò che è in nostro potere, a livello comunale, per tentare di risolvere il problema specifico di Sampierdarena, ma abbiamo fatto sì che il comune da ora in poi possa utilizzare il proprio personale per effettuare autonomamente i monitoraggi ambientali finora affidati solo ad Arpal. Una buona pratica che potrà poi essere estesa ad altre situazioni e problematiche, per una sempre maggiore tutela della salute dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi antenna, in arrivo la proposta di annullamento della paesaggistica. La mozione approvata all'unanimità

GenovaToday è in caricamento