Sampierdarena: cambia la viabilità e i filobus restano senza fili

I filobus partono da piazza Vittorio Veneto in modalità termica e rialzano le aste alla Marittima con sosta fuori fermata. Siamo l'unica città europea superiore al mezzo milione di abitanti dove oltre il 90% del trasporto pubblico è su gomma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Smog alle stelle? Anche Genova non sembra messa molto bene, e l'Amministrazione Comunale che fa? Modifica la viabilità all'incrocio tra via Cantore, via Milano e via di Francia tagliando i fili dell'unica linea elettrica, la filovia della linea 20.

Così i filobus partono da piazza Vittorio Veneto in modalità termica e rialzano le aste alla Marittima con sosta fuori fermata. Possibile che ad un mese dalla messa in opera della nuova rotonda non si sia ancora provveduto a ripristinare la filovia? Ancora una volta si è pensato alla viabilità privata, senza tener conto del trasporto pubblico, lasciato sopravvivere in prolungata agonia con un servizio indegno di una città come Genova. 

Siamo l'unica città europea superiore al mezzo milione di abitanti dove oltre il 90% del trasporto pubblico è su gomma e fortemente inquinante, e in Comune non esiste non solo un progetto ma neppure un'idea condivisa per uscire da questa situazione. Non a caso nel primo semestre del 2015 si sono persi ben 3 milioni di utenti.

Torna su
GenovaToday è in caricamento