menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fincantieri Riva Trigoso, lavorano le ditte esterne e i giovani stanno a casa

La Fincantieri di Riva Trigoso starebbe firmando con il Governo il rinnovo della flotta della Marina Militare, commessa che occuperebbe le maestranze fino al 2020 e permetterebbe il potenziamento del reparto Meccanica

Ieri il consiglio regionale ha approvato all'unanimità un ordine del giorno che ha come primo firmatario Edoardo Rixi (Lega Nord Liguria-Padania) e sottoscritto da consiglieri di maggioranza e minoranza, relativo alla situazione Fincantieri.

In particolare si impegna il presidente della giunta regionale «a farsi portavoce presso le istituzioni, il ministro della Difesa, il ministro dell'Economia (il 75 per cento del pacchetto azionario di Fincantieri appartiene a Fintecna e quindi al Governo), affinché si utilizzi il più possibile il personale in cassa integrazione e si trovi un accordo con le ditte appaltatrici per impiegare, almeno in parte, giovani disoccupati del nostro territorio.

Nel documento si rimarca che, secondo alcune indiscrezioni, la Fincantieri di Riva Trigoso starebbe firmando con il Governo il rinnovo della flotta della Marina Militare, commessa che occuperebbe le maestranze fino al 2020 e permetterebbe il potenziamento del reparto Meccanica.

Il suddetto reparto utilizza spesso personale appartenente a ditte esterne e talvolta tecnici Fincantieri andati in pensione. Si rimarca, inoltre, che sovente alcuni dei dipendenti in forza proprio al reparto Meccanica sono in cassa integrazione. Il cantiere di Riva – si sottolinea – occupa 650 dipendenti e circa 300 ditte appaltatrici provenienti da tutta Italia e dall'estero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento