menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Liguria: indennizzo da stress per i dipendenti del settore personale

Raffaella della Bianca (Gruppo misto-Riformisti italiani) ha presentato un'interrogazione in Regione su un indennizzo da stress per il Dipartimento gestione del personale dell'ammontare di 4mila euro all'anno

Raffaella della Bianca (Gruppo misto-Riformisti italiani) ha presentato un'interrogazione in Regione su un indennizzo da stress per il Dipartimento gestione del personale dell'ammontare di 4mila euro all'anno (13.02 euro per giorno di lavoro). «Dalle notizie riportate dagli organi di stampa, - ha spiegato Della Bianca - sembrerebbe che per il presidente Burlando trattare con dipendenti e colleghi, fissare turni, insomma occuparsi della gestione del personale, sia un lavoro usurante e faticoso. La misura in questione è finita (insieme ad altre 16 dello stesso tipo, contenute nella medesima legge regionale) sotto la lente del Ministero dell'Economia che, a sua volta, ha sottoposto le carte alla Corte dei Conti, per capire se si ravvedono i contorni dello spreco di denaro pubblico». Raffaella Della Bianca ha chiesto «in che modo siano stati scelti i beneficiari di tale indennizzo e i contenuti del provvedimento per capire se si tratti dell'ennesimo spreco di denaro pubblico».

 

Per la giunta ha risposto l'assessore al personale Matteo Rossi. «L'indennità di cui si è discusso, affrontando una ipotesi di contratto decentrato del personale, riguardava il personale non dirigente sottoposto a mansioni orarie non programmabili. In realtà quel tipo di indennità non è mai stata erogata e non è presente nella bozza di contratto decentrato sottoscritto dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil. Quanto è stato riportato dai media era infondato e fa parte di una serie di attacchi che vengono rivolti alle Regioni a prescindere dai fatti. Le indagini del Mef hanno riguardato scelte di organizzazione del personale coperte da leggi regionali, leggi passate al vaglio del Governo e mai da quest'ultimo impugnate. E' grave che consiglieri regionali non difendano la nostra autonomia amministrativa. Anche le polemiche sui costi sono infondate. La Regione Liguria è stata premiata a livello nazionale perché ha il costo del personale più basso d'Italia. In quanto a spesa pro-capite siamo la terza Regione italiana e, pur avendo pochi abitanti, siamo ad livello di spesa paragonabile a quello della Lombardia e del Veneto, regioni che hanno una popolazione sei volte la nostra».

Raffaella Della Bianca ha ribattuto polemicamente: «L'assessore non ha spiegato com'è stato deciso che solo quei lavoratori meritavano un'indennità da stress. L'impressione è che la giunta applichi pesi e misure diverse. Se parliamo di difesa dell'autonomia, voglio ricordare che quando si è trattato di difendere l'autonomia del Consiglio il presidente della giunta ha nicchiato per settimane. Inoltre quelle notizie pubblicate dai media avevano un fondamento perché l'indennità era prevista da un provvedimento varato nel gennaio 2013 dalla Regione Liguria».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento