Politica

Regione, approvato il bilancio 2021-2023. Sansa: «Toti e gli emendamenti cazzuola»

Per l'anno 2021 il fabbisogno è di 24 milioni e 200mila euro. Lo scostamento, pari a 550mila euro rispetto all'anno 2020, è dovuto sia alle maggiori spese conseguenti alla nomina di un maggior numero di assessori esterni e alle spese connesse all'emergenza sanitaria

Al termine di una seduta-fiume, nella serata di mercoledì 23 dicembre 2020 il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità la proposta di deliberazione 1 (Medusei, Sanna, Muzio) 'Bilancio di previsione del Consiglio regionale per gli esercizi finanziari 2021-23'.

Nel corso della seduta i gruppi di minoranza hanno presentato 30 emendamenti, che sono stati respinti. Il presidente della giunta Toti aveva chiesto ai proponenti di trasformare gli emendamenti, che impegnavano a spese aggiuntive, in ordini del giorno in quanto le modifiche al bilancio in questa fase non erano possibili. La proposta del presidente Toti è stata respinta e, dunque, si è proceduto con la votazione degli emendamenti.

Nel corso della seduta sono stati presentati 20 ordini del giorno da gruppi di minoranza e 2 da gruppi di maggioranza, collegati al disegno di legge sul Bilancio della Regione e ne sono stati approvati 15. Approvato un emendamento della giunta che finanzia con 50mila euro per il 2021 la legge regionale 'Tutela del patrimonio storico e culturale delle società di mutuo soccorso'.

Prima di entrare nel merito delle singole voci del bilancio, vediamo come ha commentato i lavori il leader dell'opposizione, Ferruccio Sansa.

«La discussione finale sul bilancio ieri sera in Regione è stata avviata da una premessa surreale del presidente Toti: tutti gli emendamenti dell'opposizione saranno bocciati se comportano una spesa. Come dire: se proponete di realizzare ospedali, di ristrutturare le scuole, di finanziare i giovani con partita Iva, pulizia dei torrenti, parchi naturali o compagnie teatrali minori, come chiedevamo tra l'altro noi, armatevi di cazzuola e fatevelo voi. I soldi il centrodestra li ha già spesi fino all'ultimo centesimo per aumentare i costi della politica (+863mila euro l'anno per presidente e assessori) o per fare pubblicità su TV e giornali amici (2 milioni). È nata una nuova figura politica: l'emendamento cazzuola».

Per l'anno 2021 il fabbisogno è di 24 milioni e 200mila euro. Lo scostamento, pari a 550mila euro rispetto all'anno 2020, è dovuto sia alle maggiori spese conseguenti alla nomina di un maggior numero di assessori esterni, rispetto alla precedente legislatura, e alle spese connesse all'emergenza sanitaria in corso.

Bilancio di previsione della Regione 2021-2023

Con 19 voti a favore (maggioranza di centro destra) e 10 contrari è stato approvato il Disegno di legge 9 'Bilancio di previsione per gli anni finanziari 2021-23'. Le risorse effettive iscritte nel bilancio di previsione per l’anno finanziario 2021 ammontano a 5 miliardi e 600 milioni di euro. Le partite di giro iscritte sono 1 miliardo e 358 milioni di euro.

Di seguito le voci di spesa previste.

  • Tutela della Salute 3 miliardi e 6 milioni di euro circa. I fondi vincolati ammontano a 3 miliardi e 56 milioni di euro. La parte più cospicua è assegnata per garantire i LEA nel servizio sanitario regionale (3,4 miliardi).
  • Trasporti e Diritto alla Mobilità: 340,3 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 273,3 milioni di euro. Oltre la metà è destinata al trasporto pubblico locale.
  • Politiche per lo Sviluppo Economico e Competitività: 168,5 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 157,7 milioni di euro. Oltre la metà sono assegnati alla politica regionale unitaria per lo sviluppo economico e la competitività.
  • Diritti Sociali, Politiche Sociali e Famiglia: 117,2 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 78,8 milioni di euro. 84 milioni vanno al settore della disabilità e ai servizi socio sanitari e sociali.
  • Politiche per il Lavoro e la Formazione Professionale: 110,3 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 90,3 milioni di euro.
  • Sviluppo Sostenibile e Tutela del Territorio e dell’Ambiente: 45,7 milioni di euro I fondi vincolati ammontano a 33,5 milioni di euro.
  • Assetto del Territorio ed Edilizia Abitativa: 38,5 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 27,8 milioni di euro. All’edilizia residenziale pubblica e locale sono destinati 13,6 milioni.
  • Istruzione e Diritto allo Studio: 32,3 milioni di euro, di cui 20 sono fondi vincolati.
  • Soccorso Civile: 28,1 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 19,4 milioni di euro. Circa 5,9 milioni sono assegnati alla Protezione civile.
  • Politiche Agroalimentari e per la Pesca: 23,9 milioni di euro I fondi vincolati ammontano a 7,1 milioni di euro.
  • Relazioni con le Altre Autonomie Territoriali e Locali: 18,2 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 4,1 milioni di euro.
  • Relazioni Internazionali: 12,7 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 12,2 milioni.
  • Energia e Diversificazione delle Fonti Energetiche: 10 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 9,9 milioni di euro.
  • Politiche per il Turismo: 5,8 milioni di euro. I fondi sono interamente discrezionali e la quasi totalità è destinata alla voce Sviluppo e valorizzazione del turismo.
  • Tutela e Valorizzazione dei Beni e delle Attività Culturali: circa 4,9 milioni di euro. I fondi sono interamente discrezionali e buona parte sono destinati alle attività culturali e interventi nel settore.
  • Politiche Giovanili, Sport e Tempo Libero: circa 1,6 milioni di euro di cui  0,4 sono vincolati.
  • Fondi e Accantonamenti obbligatori: 228,4 milioni di euro. I fondi vincolati sono 5 milioni.
  • Gestione del Debito Pubblico: 292,8 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 196 milioni di euro. Oltre 265 milioni sono destinati alla quota capitale di ammortamento di mutui e prestiti obbligazionari.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, approvato il bilancio 2021-2023. Sansa: «Toti e gli emendamenti cazzuola»

GenovaToday è in caricamento