rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica

Regione, approvato il ddl 'omnibus': 3,85 milioni per ripristino strade alluvionate

Tante le misure contenute nel provvedimento, tra queste anche il mutuo per la nuova diga, modifiche sulla caccia e norme per il ripristino dei muretti a secco

Il consiglio regionale ha approvato, durante la seduta di martedì 21 maggio 2024 il disegno di legge 'omnibus' che darà la possibilità alla giunta di accendere un mutuo fino a 57 milioni per co-finanziare la realizzazione del lotto b della nuova diga di Genova. Sono stati 17 i voti favorevoli e 12 i contrari. 

Diga, via libera in consiglio regionale al mutuo da 57 milioni

All'interno però c'è anche molto altro. Un fondo da 3,85 milioni di euro per il ripristino di infrastrutture stradali danneggiate dal maltempo, alcune richieste della presidenza del consiglio sul tema della caccia come l'utilizzo di richiami vivi (vietati a meno che non siano identificati mediante anello inamovibile numerato, rilasciato dalla Regione, anche in aggiunta a quello dell'allevatore). E poi ancora interventi in agricoltura con la semplificazione della normativa per il ripristino dei muretti a secco, il piano di gestione del rischio alluvionale posticipato dal 30 giugno al 31 dicembre, la possibilità di modifica del calendario di raccolta dei tartufi  in ragione dei cambiamenti climatici, anche in relazione a specifiche zone geografiche, allo scopo di preservare il patrimonio tartufigeno.

Patentino per proprietari di cani potenzialmente problematici: la Regione approva

Accolto anche un ordine del giorno della consigliera della Lega, Sonia Viale, che impegna la giunta a introdurre l'obbligo di patentino per i proprietari di cani di razze potenzialmente problematiche. Secondo Viale necessario "per il benessere degli animali, per gli stessi proprietari e per  tutelare l’incolumità pubblica anche alla luce dei recenti fatti di cronaca". Un patentino da ottenere tramite i servizi veterinari delle Asl per imparare a gestire gli animali in questione con senso di responsabilità ed educazione civica.

Abolizione caccia con arco e frecce e stop ai cani alla catena: la Regione dice no, polemiche

Respinti, invece, sei emendamenti delle opposizioni, tra cui quello del Partito democratico che chiedeva una moratoria fino a fine 2025 sull'autorizzazione di nuove grandi strutture di vendita e centri commerciali, e due del Movimento cinque stelle che chiedevano di abolire la caccia con l'arco e di introdurre il divieto di tenere animali d'affezione in catene. Non è passato nemmeno un ordine del giorno del Pd che chiedeva di revocare l'attuale commissario dell'autorità portuale Paolo Piacenza e di sollecitare il governo a chiudere la struttura commissariale per realizzare la diga.

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, approvato il ddl 'omnibus': 3,85 milioni per ripristino strade alluvionate

GenovaToday è in caricamento