Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Nuove spiagge libere, attrezzate per disabili e accessibili ai cani

La Giunta Comunale ha approvato ieri l'adozione del nuovo Progetto di Utilizzo del Demanio Marittimo, che prevede un incremento delle aree balneabili libere e libere attrezzate

Grandi novità in arrivo per il litorale genovese. Non nell'immediato, ma quando scadranno le concessioni vigenti verrà attuato un significativo rinnovamento, con un aumento delle spiagge libere, accessibili ai disabili e ai cani.

La Giunta Comunale, su proposta dell'assessore all'ambiente Italo Porcile, ha approvato ieri l'adozione del nuovo Progetto di Utilizzo del Demanio Marittimo (Pro.U.D.), strumento normativo e di indirizzo che individua e fornisce indicazioni sulla destinazione delle aree del litorale comunale.

Il nuovo ProUD nasce a seguito della necessità di rivedere il precedente piano, che la Regione Liguria aveva approvato nel 2013 a condizione che venissero riesaminate alcune delle previsioni di progetto con particolare attenzione al recupero di idonei spazi di spiaggia libera e libera attrezzata.

La Civica Amministrazione ha così avviato un percorso di partecipazione per la progettazione del litorale, mirato a un processo di integrazione e armonizzazione tra tutti gli strumenti di pianificazione (PUD, Piano di bacino, PRP, Pro.UD, PUC), che coinvolgesse tutti i soggetti interessati all'analisi e all'approfondimento delle criticità del piano esistente: Municipi, realtà associative ed economiche, cittadini.

Il risultato è un nuovo ProUD che, anche sulla base dei risultati del percorso di partecipazione, ha predisposto modalità di utilizzo del demanio marittimo che pongono in primo piano l'esigenza di un incremento delle aree balneabili libere e libere attrezzate, garantendone una migliore distribuzione tra i diversi Municipi costieri della città.

«Le previsioni - dichiara l'assessore all'ambiente Italo Porcile - saranno naturalmente attuabili solo alla scadenza delle concessioni vigenti. Il nuovo progetto identifica nuove zone di spiagge libere e libere attrezzate non soltanto nelle zone di ponente e levante, ma anche nella zona centrale di corso Italia. Particolare attenzione è stata dedicata all'accessibilità da parte di fruitori disabili; inoltre, per una spiaggia libera a levante è stata introdotta la possibilità di accedere con i propri animali domestici».

Il ProUd definisce infine alcuni ambiti che necessitano di una progettazione integrata tra mare e territorio, con obiettivi di riequilibrio del fronte mare libero, e individua la necessità di una progressiva eliminazione delle opere fisse e incongrue spesso presenti sui lungomare, con l'obiettivo di un recupero della visione del mare dai percorsi pubblici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove spiagge libere, attrezzate per disabili e accessibili ai cani

GenovaToday è in caricamento