Doria: «Primocanale invoca finanziamenti pubblici ma censura la rubrica del sindaco»

L'emittente televisiva Primocanale ha deciso di sopprimere la rubrica “Il sindaco risponde”, che con periodicità settimanale, da anni e nel corso di due cicli amministrativi, ha garantito ai cittadini risposte puntuali alle loro domande

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

L'emittente televisiva Primocanale ha deciso di sopprimere la rubrica Il sindaco risponde, che con periodicità settimanale, da anni e nel corso di due cicli amministrativi, ha garantito ai cittadini risposte puntuali alle loro domande, grazie a un costante lavoro delle strutture del Comune.

L'annuncio, pubblicato ieri sul sito della tv, era stato dato per via indiretta e verbale al sindaco nel pomeriggio di mercoledì. 

Solo ora la decisione viene motivata con un'esplicita scelta di campo “lontana dalla politica di Doria” in vista delle elezioni amministrative del 2017, in un editoriale politico contenente non solo critiche ma, in taluni casi, illazioni calunniose. 

È curioso che la stessa emittente che sottolinea a più riprese il ruolo di servizio pubblico svolto in ambito locale - e invoca per questo finanziamenti pubblici - censuri per ragioni politiche uno spazio informativo con il sindaco della Città. Quello in carica, piaccia o non piaccia ai dirigenti di Primocanale.

Non si tratta, in questo caso, di una legittima manifestazione della critica, anche dura, come peraltro è avvenuto in diverse occasioni. Il sindaco è sempre stato disponibile a un confronto aperto e, nel corso della rubrica, ha inteso dare risposte dirette ai genovesi. E sempre lo farà.

Torna su
GenovaToday è in caricamento