rotate-mobile
Politica

Primarie Pd, Renzi vince anche in Liguria

L'ex premier eletto nuovo segretario del Partito Democratico: anche in Liguria battuto lo spezzino Andrea Orlando. Crolla l'affluenza

Matteo Renzi è il nuovo segretario del Partito Democratico: il verdetto degli italiani è arrivato dopo la domenica dedicata alle Primarie, in cui in Liguria sono andati a votare 47.783 persone, 20.089 delle quali a Genova.

Renzi ha battuto lo spezzino Andrea Orlando e il barese Michele Emiliano, totalizzando a livello nazionale il 73,4 % delle preferenze e a livello ligure il 65,68%. A livello ligure, in particolare, Orlando si è fermato rispettivamente a 18,8% e 34,32%: non una vittoria, certo, ma comunque un buon risultato nella sua regione.

Ciò che balza all’occhio di queste primarie, però, è la netta diminuzione di elettori al voto: rispetto a quattro anni fa, quando a sfidarsi erano Renzi, Gianni Cuperlo e Pippo Civati, a Genova furono il 40% in più le persone che andranno a votare, circa 38mila, e Renzi vinse con 21.848 voti.

Sulla questione si è espresso Alessandro Terrile, segretario genovese del Pd, che per l’intera giornata ha aggiornato via Facebook sull’affluenza e l’andamento del voto lasciandosi poi andare a un bilancio: «In provincia superiamo i 20.000 votanti. Andiamo oltre il dato delle primarie regionali del 2015, quando ci eravamo fermati a 18.000. Il numero di elettori al congresso del 2013 rimane lontano (38.000 in provincia), per alcuni fattori - ha spiegato Terrile - Un congresso rapido senza una adeguata campagna comunicativa; la scelta della data delle primarie in un ponte di primavera; il dato politico: una parte di Pd non è più nel Pd».

«Su quest'ultimo punto sono convinto serva una seria riflessione. Il Ps non basta a se stesso. Il centrosinistra deve essere la cornice del nostro quadro di alleanze. Una nuova legge elettorale che consenta accordi di coalizione deve essere una priorità », ha concluso Terrile, ammettendo che «da stasera Matteo Renzi è il nostro segretario. Il segretario di tutti. Anche di chi, come me, non lo ha votato».

Soddisfazione per la vittoria di Matteo Renzi è intanto è arrivaa da Raffaella Paita, capogruppo del Pd in Regione e candidata democratica alle Regionali del 2017, che in una nota ha fatto sapere che «il voto di queste primarie ci consegna un dato clamoroso, grazie alla netta affermazione di Matteo Renzi. Anche nella regione del ministro Orlando infatti la vittoria di Renzi è molto consistente, ed è stata segnata da una forte partecipazione. Siamo un partito in salute, nonostante ciò che racconta Grillo che sceglie i propri candidati con una manciata di click. Il Pd può contare su una comunità forte, che ha una gran voglia di cambiare il Paese».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, Renzi vince anche in Liguria

GenovaToday è in caricamento