rotate-mobile
La polemica / Centro Storico

Pride, è polemica sul Village Kids ai Luzzati, la Lega: "Insegnano la teoria gender"

Attacco alla cooperativa 'Il Ce.Sto.' che gestisce i Luzzati: "Ci risulta sia morosa, ci sono molte realtà che rivendicano spazi". La replica di Liguria Pride: "Destra intollerante, ecco il pensiero unico"

Alla vigilia del pride scoppia la polemica in merito al 'Village Kids' in programma nei primi giorni di giugno ai Luzzati, inserito tra gli eventi in calendario della settimana del pride che si apre sabato 1 giugno. In una nota il gruppo della Lega in consiglio comunale attacca la cooperativa 'Il Ce.Sto' che gestisce i Luzzati e indirettamente il coordinamento di Liguria Pride che organizza gli eventi al village in programma fino all'8 giugno, giorno in cui si terrà la tradizionale parata, anticipata dal concerto di Big Mama venerdì 7.

A fare andare su tutte le furie la Lega è il 'Village Kids' che avrebbe come tema "la diffusione della teoria gender tra i bambini". "La Lega - tuonano i consiglieri a Tursi - non crede che sia giusto usare uno spazio pubblico per un incontro di questo tipo che coinvolge bimbi tra i 5 e gli 8 anni e questa decisione ci lascia indignati proprio per la delicatezza degli argomenti che si vanno a trattare e che pensiamo non si dovrebbero discutere con dei bambini di quell’età".

Sui social del coordinamento, il Village Kids viene presentato come uno spazio in cui si parlerà di temi come la disabilità, la tecnologia e "infinite famiglie". Proprio quest'ultimo è l'evento che ha fatto andare su tutte le furie i leghisti; a organizzarlo è 'Edusex Aps' una realtà genovese formata dalla psicologa Chiara Nardini e dalla pedagogista Erica Petrucciani.

La nota della Lega contiene un attacco a 'Il Ce.Sto', accusata di essere morosa nei confronti del Comune. "Questo non fa che aggravare ulteriormente la situazione. Nella nostra città ci sono molte associazioni che rivendicano spazi per le loro legittime attività, chiederemo subito di verificare la regolarità dei pagamenti della cooperativa al comune per verificare se vi siano eventuali mancanze".

Sul Village Kids è pronta la replica del coordinamento, che a Genova Today dichiara: "Il Village Kids è un ciclo di eventi nato nel 2019 che si ripete da allora ogni anno: non esiste Liguria Pride Village senza laboratori e attività per bambin*.

Il fatto che la Lega si lamenti di questo programma a vuoto è indice di disinformazione e della campagna di odio gratuita che porta avanti da sempre nei confronti delle persone LGBTQIA+.

Il valore di quello che facciamo sta nel non precludere a bambini e bambine la possibilità di giocare e fare esperienze in un ambiente sicuro, in cui le diversità sono una ricchezza invece che essere un problema. In antitesi con l'azione politica delle destre che invece è incentrata sul considerare uguali solo le persone che in questa società sono bianche, eterosessuali, benestanti e di pensiero conservatore.

I laboratori del Village Kids propongono di divertirsi, giocare e lavorare su temi che esistono, che sono nella nostra società, che solo una politica oscurantista e discriminante sceglie di non vedere e di non prendere in carico: le disabilità ad esempio, o le tante forme che può avere una famiglia, o gli stereotipi. Poi attività come lo yoga e il teatro delle ombre. Tutti i laboratori prevedono la presenza di genitori e genitrici: colpisce che se per le destre la formazione di bambine e bambini è qualcosa che appartiene solo alla famiglia, si recrimini qualcosa a chi sceglie in piena libertà di portare i propri figli e le proprie figlie a giocare e imparare al Village. Eccolo il vero e tanto famigerato pensiero unico: quello che impone la destra, che è intollerante e che decide sulle vite degli altri e delle altre".

Arriva anche la replica del consiglio di amministrazione della cooperativa 'Il Ce.Sto.': "Ospitiamo il village kids dal 2019. Perché ne parlate solo ora? Aria di elezioni e ricerca voti? Crediamo in una piazza plurale che accoglie tutte le possibili sfumature dell'amore, rispettosa di tutte le diversità. I laboratori sono nel pieno spirito dei Luzzati, inclusivi ed educanti anche per noi adulti/e. Quanta ignoranza! Venite a conoscere la comunità che frequenta quotidianamente lo spazio e chiedete alle persone cosa vogliano davvero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pride, è polemica sul Village Kids ai Luzzati, la Lega: "Insegnano la teoria gender"

GenovaToday è in caricamento