rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Politica Quarto / Via Angelo Carrara

'Pratone' di via Carrara: incontro tra Comune e Città Metropolitana per evitare la chiusura

Passi avanti per il futuro di una delle poche aree verdi di Quarto dopo l'interrogazione presentata in consiglio comunale da Davide Rossi della Lega, all'interno anche una ludoteca che ha raccolto le firme di tanti genitori preoccupati dalle voci di chiusura

Passi avanti per il futuro del "pratone" di via Carrara a Quarto, uno dei pochi spazi aperti della zona risparmiato dalla cementificazione, frequentato da tante famiglie con bambini, all'interno del quale opera nei mesi estivi una ludoteca (poi l'attività si sposta in corso Europa) dove vengono anche organizzati molti eventi per i più piccoli.

I gestori, preoccupati per la possibile chiusura dell'area di proprietà della Città Metropolitana, avevano lanciato una raccolta firme con numerosissime adesioni e il tema era approdato in consiglio comunale attraverso un'interrogazione del consigliere della Lega Davide Rossi. Gli assessori Stefano Garassino e Pietro Piciocchi avevano annunciato l'intenzione della giunta di rilevare l'area del 'pratone' per salvaguardare uno spazio ludico e sociale molto importante per il quartiere, nei prossimi giorni il Comune dovrebbe incontrare la Città Metropolitana presso l'assessorato dei lavori pubblici per definire gli obblighi reciproci tra le due parti. Al centro della questione il tema legato ai lavori di manutenzione. 

Davide Rossi spiega a Genova Today: "Martedì prossimo (14 dicembre, ndr) ho organizzato un incontro tra i gestori della ludoteca e l'assessore Piciocchi, in modo che possano essere rassicurati per il futuro della loro attività, molto importante nella zona di Quarto. La loro raccolta firme è stata condivisa in maniera bipartisan perché si tratta di un tema importante che va oltre i colori politici, stiamo infatti parlando dell'unico spazio verde in zona di quelle dimensioni, dove è possibile passare del tempo all'aria aperta e fare sport. Uno spazio che deve rimanere sociale, anche l'assessore ha garantito la massima attenzione in questo senso".

"È stato poi fissato un incontro - prosegue il consigliere della Lega - tra Comune e Città Metropolitana, la comunicazione mi è arrivata dopo l'interrogazione scritta che ho presentato, per definire la questione. Il nodo centrale, come è stato dichiarato anche in aula, è legato alla manutenzione. Il Comune vuole acquisire l'area mantenendone l'uso sociale, ci sono però dei lavori da fare anche per la messa in sicurezza, motivo per cui in cambio dell'assunzione degli oneri da parte dell'amministrazione il Comune si aspetta una cessione a titolo gratuito". 

La settimana prossima potrebbe essere quindi cruciale per conoscere il futuro dell'area scongiurando la chiusura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Pratone' di via Carrara: incontro tra Comune e Città Metropolitana per evitare la chiusura

GenovaToday è in caricamento