rotate-mobile
Politica

Il Premio Paganini perde il maestro Luisi

L'assessore Elisa Serafini: «Il maestro aveva proposto, per l'incontro, un'unica data che per me era purtroppo impossibile. Successivamente, nei mesi di ottobre e novembre, si è reso irreperibile». Versione smentita da Luisi

Il caso Luisi è approdato in consiglio comunale. Fabio Luisi, già direttore della Metropolitan Opera House di New York, sarebbe dovuto essere il direttore artistico del prossimo Premio Paganini, concorso internazionale di violino giunto alla 55sima edizione. A poco più di due mesi dall'evento, però, la kermesse ha perso uno dei testimonial internazionali più importanti, anche a causa di un mancato incontro tra il maestro e l'amministrazione comunale.

La risposta dell'assessore Serafini

A sollevare la questione in consiglio comunale Claudio Villa del Partito Democratico e Gianni Crivello, che hanno trovato la risposta dell'assessore Elisa Serafini: «Il maestro Luisi aveva proposto, per l’incontro, un’unica data che per me era purtroppo impossibile. Successivamente, nei mesi di ottobre e novembre, si è reso irreperibile e a nulla sono servite le sollecitazioni dell’ufficio Eventi. Non mi sono mai sottratta al confronto con il maestro, nei confronti del quale resta immutata la mia stima: le nostre porte sono sempre aperte. Venerdì incontreremo l’organizzazione del Premio Paganini, importantissimo evento che sono assolutamente intenzionata a promuovere».

Precisazioni del maestro Luisi

«Una richiesta di incontro è arrivata al maestro Luisi solo il giorno 26 gennaio 2018 con la proposta di individuare una data possibile. Nello stesso giorno il maestro ha risposto offrendo il 12 febbraio nel pomeriggio come data nella quale sarebbe stato a Genova. Il 29 gennaio ha sollecitato lui stesso una risposta che il 30 è arrivata negativa motivando  una assenza dell’assessore Serafini con una eventuale proposta di contatto via Skype. A questo messaggio non ne è seguito nessun altro. Parlare dei mesi di ottobre e novembre (precedenti dunque allo scambio recente di mail del gennaio 2018) nei quali lui si sarebbe reso irreperibile, non sussiste», dichiara il responsabile dell'ufficio stampa del Maggio Musicale Fiorentino, Paolo Klun.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Premio Paganini perde il maestro Luisi

GenovaToday è in caricamento