menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città metropolitana: aggiornati i piani di bacino del Polcevera e del Lavagna

Con delibere approvate dal Consiglio metropolitano e presentate dal consigliere delegato Enrico Pignone nella pianificazione dei due bacini sono state inserite tutte le aree colpite da inondazioni e frane nelle alluvioni dello scorso autunno

Varianti sostanziali ai piani di bacino del Polcevera e del Lavagna, per integrare negli atti di pianificazione dei due torrenti le situazioni di maggior pericolo idrogeologico di tutte le aree colpite da inondazioni, frane e dissesti nelle alluvioni dell'ottobre e novembre scorsi.

Le ha votate il Consiglio della Città metropolitana di Genova con due delibere presentate dal consigliere delegato Enrico Pignone che dice «con questi atti, che completano un percorso già avviato dalla Provincia, si riformulano strategie e scelte fondamentali per ridurre il rischio idrogeologico nelle zone che negli ultimi anni si sono purtroppo dimostrate più vulnerabili al pericolo delle alluvioni. Ora il territorio genovese ha piani di bacino con carte dei rischi idraulici, geologici, fasce di inondabilità e piani degli interventi integrati e aggiornati alle nuove situazioni e la Città metropolitana è riuscita a raggiungere questo obiettivo prima del trasferimento alla Regione Liguria delle competenze sulla difesa del suolo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento