rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica Centro / Via XX Settembre

Pista ciclabile in via Venti, i motivi del ritardo

«Il rallentamento è dovuto a un grande intervento di Aster nelle sottoutenze e a problemi con il tessuto commerciale. Ora si procede, inizialmente con la pista a salire e con la sistemazione dei percorsi del centro storico». Così l'assessore Anna Dagnino

Ieri il consiglio comunale ha affrontato vari temi prima della votazione dell'ordine del giorno, che comprendeva la delibera sulle società partecipate, poi approvata.

Enrico Musso (Lista Musso) ha chiesto informazioni sulla pista ciclabile in via XX Settembre e sull'impiego della relativa somma stanziata (1,3 milioni di euro). «Dallo scorso anno si parla di questo progetto, per il quale è stata stanziata una cifra considerevole. Ad oggi, però, non è stato fatto nulla».

Questa la replica dell'assessore Anna Dagnino: «si tratta di un programma di sostegno alla ciclo-mobilità, finanziato dal ministero dell'Ambiente, che prevede 6 chilometri di piste ciclopedonali, che si estendono sino a Fiumara, zona questura e corso Italia».

«I fondi a disposizione - prosegue Dagnino - serviranno anche per l'acquisto di biciclette per il bike sharing e per la realizzazione di 11 ciclo-posteggi. Il programma va avanti lentamente perchè interferisce con altri interventi, per esempio con il cantiere per la messa in sicurezza del Bisagno e quello del nodo di San Benigno. In via XX Settembre il rallentamento è dovuto a un grande intervento di Aster nelle sottoutenze e a problemi con il tessuto commerciale. Ora si procede, inizialmente con la pista a salire e con la sistemazione dei percorsi del centro storico».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista ciclabile in via Venti, i motivi del ritardo

GenovaToday è in caricamento