menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pista ciclabile in corso Italia, non sarà sul marciapiede

«Non è corretto dire che non ci sia un progetto organico di piste ciclabili: il progetto c'è; si attende la chiusura dei cantieri che interferiscono, come quello della copertura del Bisagno». Così l'assessore Dagnino in consiglio comunale

Ieri in consiglio comunale Alfonso Gioia (Udc) e Stefano Balleari (Pdl) hanno chiesto notizie sulla realizzazione della pista ciclabile in corso Italia.

Per la giunta è intervenuta l'assessore Anna Dagnino: «Il disegno delle piste ciclabili è stato discusso più volte; il piano urbanistico della mobilità è stato approvato nel 2012 ed è perciò abbastanza aggiornato. Abbiamo lavorato sulle mobilità alternative. Non è corretto dire che non ci sia un progetto organico di piste ciclabili: il progetto c'è; si attende la chiusura dei cantieri che interferiscono, come quello della copertura del Bisagno».

«Quanto a corso Italia - prosegue Dagnino -, non faceva parte del progetto originario, che arrivava alla Fiera del Mare. Sono arrivate varie sollecitazioni da cittadini, sono state prospettate diverse soluzioni. Da molti punti di vista, anche da quello normativo, è da scartare l'ipotesi che ai profani sembra più praticabile, cioè l'utilizzo del marciapiede. Sarebbe un peccato rinunciare alla pista in corso Italia, ma è progettata. Difficilmente si potrà completare nell'anno che ci resta, ma il progetto c'è e potrà essere realizzato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento