menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piste ciclabili, il Comune guarda oltre via Venti

«La realizzazione di una rete di piste è al momento ostacolata dalla presenza di grandi cantieri; tuttavia il progetto si sta ampliando rispetto al previsto. Si sta studiando per esempio un'estensione a levante, in corso Italia». Così l'assessore Dagnino

Come di consueto, il consiglio comunale di ieri è iniziato con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata. 

Clizia Nicolella (Lista Doria) ha chiesto un aggiornamento sugli interventi a promozione della ciclabilità. Sullo stesso argomento, Stefano Anzalone (Gruppo Misto) ha rilevato che la pista ciclabile di via XX Settembre è quasi inutilizzata.

Nicolella: «a che punto è il piano per le piste ciclabili, che dovrebbe garantire la sicurezza dei ciclisti e dovrebbe prevedere, tra l'altro, che la pista di via XX settembre sia collegata ad altri tratti cittadini?».

Anzalone: «la pista di via XX Settembre non è collegata ad altri percorsi; inoltre vi si circola in una sola direzione. La frequentazione è scarsa. Propongo di istituire piste ciclabili all'interno di parchi e giardini».

La replica dell'assessore Anna Dagnino: «la realizzazione di una rete di piste è al momento ostacolata dalla presenza di grandi cantieri; tuttavia il progetto si sta ampliando rispetto al previsto. Si sta studiando per esempio un'estensione a levante, in corso Italia. Nel centro e a ponente è tutto pronto per procedere; a Sampierdarena bisogna fare il progetto. Nei nuovi progetti la pista ciclabile è prevista, conformemente alla legge. Legambiente ci dice che il dato del trasporto in bicicletta è passato dal 4,8 al 6,5 per cento. In generale bisognerebbe arrivare a un sistema integrato tra tutti i mezzi di trasporto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento