Piscine di Albaro: precisazioni del Capogruppo della Lega

Precisazione del Capogruppo Municipale Lega Nord, Davide Rossi, a proposito della vicenda che riguarda le piscine di Albaro a Genova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

In relazione alla notizie veritiere degli atti vandalici e furti ripetuti avvenuti all'interno dello stadio del nuoto di Albaro e sul problema relativo al contenzioso tra la Spa che gestiva l'amministrazione dell'impianto e il comune si precisa invece che ciò che riguarda le piscine e la nuotatori genovesi va smentita categoricamente in quanto svolgono un lavoro importante sportiva e sociale a cui va dato merito e pubblica menzione etichetto quindi questa situazione che li ha messi in mezzo ingiustamente come chiacchiere da bar che sono state riportate appunto con il termine "pare" frutto forse di poca chiarezza da parte del comune di Genova sulla questione in quanto nessun funzionario o assessore di esso ha incontrato i commercianti, i fruitori dell' impianto ne tantomeno i residenti e i dipendenti tutti preoccupati per il proprio futuro e di quello dello stadio e del relativo indotto, e dove si annida l'incertezza partono le voci, come quella infondata delle piscine.

Noi, io e Rixi ci siamo resi come altri politici di minoranza e di maggioranza e so che pure il municipio medio levante nella figura garante del presidente sta lavorando per mettere chiarezza nella vicenda nell'interesse di tutti, e ci mettiamo a disposizione anche dei nuotatori genovesi per aiutarli forti della loro ottima professionalità per incontrarli e aiutarli nel risolvere il problema che riguarda in realtà il futuro di tutto il quartiere di Albaro.

Torna su
GenovaToday è in caricamento