Partito Pensionati: il quarto polo, il polo degli "indignati"

Comunicato del Partito Pensionati nella persona di Giovanni Perniola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Cari amici e amiche, vicini e lontani , voi, che in questo momento, nei confronti della politica avete scarsa fiducia, il vostro rammarico non e' nato, per motivi economici, ma dai cattivi comportamenti, di molti politici, in questo momento alcuni utilizzano i spostamenti tra partiti per fini economici, altri per mandare a casa Berlusconi che in questo momento e' il vero problema della nazione.

Vorrei e mi auguro che il partito dei lavoratori e pensionati, sia la stella polare, il raggio di sole che illumini le nostre menti, tesi verso il benessere della nazione che tutto il mondo ama e che per degli arrivisti politici, sta perdendo di credibilità, naturalmente, e per fortuna , non dal punto di vista paesaggistico perche queste bellezze naturali e umane che nel corso dei secoli molte menti sublimi hanno contribuito a far nascere e resistere per migliaia di anni, questa arte e cultura, la difenderemo da ogni unno e non permetteremo a questi di cancellare il nostro meravigl ioso, presente e passato.

Il mio dovrà essere un punto di riferimento degli uomini onesti, che vogliono amare rispettare servire il paese che vogliono formare un 4 polo. Il polo degli indignati.

Quello degli indignati che non lavorano, quello dei genitori indignati che tremano per il futuro loro dei figli, indignati, per i politici che sanno solo tagliare e non cucire. Per i tagli alle pensioni che paghiamo e che vogliono toglierci.

Per gli idignati e le indignate della Jabil, ex Nokia Siemens, di cassina de’ pecchi(mi) e tantissime aziende indignate del nord, del centro e sud, che vivono tempi drammatici, senza nessuna copertura economica da parte delle banche che invece di investire su queste meravigliose persone che mettono in gioco giorno per giorno la loro esistenza non solo economica vivendo tempi di grande incertezza.

L'indignazione per l'incuria sul territorio dovuto dalla grave speculazione edilizia con la complicita di politici corrotti in cerca di voti .che oggi pagano, badate bene non a caro prezzo, ma con la vita di molte innocenti ,un invasione senza precedenti di stranieri che dovremmo aiutare a casa loro dandogli e offrendo anche a loro  quel calore e dignita umana. Che meritano potri scrivere al'infinito, perche' sarebbero ancora tanto le storie vere da raccontare. Poi c'e gente che elargisce come un ricco scemo a escort e puttanieri denaro guadagnato non col sudore sulla fronte, sinora non ho ancora conosciuto nessun lavoratore  arricchirsi con il proprio lavoro. gianni perniola segretario politico del partito dei lavoratori e pensionatiil nostro motto scarsi nella teoria e bravissimi nella pratica.

Giovanni Perniola

Torna su
GenovaToday è in caricamento