Politica

Palasport inagibile, Genova dice addio al Supercross

«Gli impianti del Palasport non sono utilizzabili, al momento per manifestazioni aperte al pubblico. Attendiamo proposte anche dal Coni per rimettere in funzione la struttura». Così l'assessore Piazza

Una delle interrogazioni, rivolte alla giunta durante il question time in consiglio comunale martedì scorso, è stata avanzata da Claudio Villa (Pd) a proposito della mancata realizzazione di Superbowl, evento sportivo di supercross al Palasport. «È l'ennesimo caso di manifestazione sportiva a cui Genova rinuncia», ha sottolineato il consigliere.

La replica dell'assessore Emanuele Piazza: «Gli impianti del Palasport non sono utilizzabili, al momento per manifestazioni aperte al pubblico. Attendiamo proposte anche dal Coni per rimettere in funzione la struttura».

Mentre il padiglione 'S' è inagibile, nel 'C' sono sistemati temporaneamente i migranti. All'orizzonte non ci sono lavori per riqualificare le strutture, in attesa che il Blue Print passi da progetto sulla carta a opera realizzata. Nel frattempo la città e la sua economia rischiano di dover rinunciare a molti eventi, che portano pubblico e dunque nuove risorse, anche per l'indotto.

A febbraio il presidente del Coni, Giovanni Malagò, si è recato a Genova per presentare alle istituzioni locali un progetto per riportare agli antichi fasti il Palasport, ma per realizzarlo, il Comitato Olimpico è alla ricerca di fondi, dunque al momento non è possibile stabilire dei tempi precisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palasport inagibile, Genova dice addio al Supercross

GenovaToday è in caricamento