Palafiumara: sponsor e Tursi voltano le spalle, futuro a rischio

Per la seconda volta il consiglio comunale ha bocciato la delibera a favore di General Production per lo slittamento della scadenza del mutuo e ora Tursi rischia di dover fare fronte in prima persona ai debiti. Ormai certo l'addio dello sponsor

Nuovo sgambetto alla giunta Doria ieri in consiglio comunale. Dopo la fiera e altri 'pezzi', ora Genova rischia di perdere anche il Palafiumara. Un primo tentativo di salvataggio era già fallito la settimana scorsa, poi il testo è tornato in commissione e quando tutto sembrava indirizzato per il meglio, ieri è arrivata la fumata nera.

Il consiglio ha respinto con 17 voti a favore Anzalone, Malatesta (Gruppo Misto), Pd, Sel, Lista Doria, Guido Grillo (Pdl), 17 contrari Balleari, Lauro (Pdl), Baroni De Benedictis, Mazzei (Gruppo Misto), Udc, M5s, Fds, Lega Nord, Lista Musso e 2 astenuti, Percorso Comune, la delibera di giunta in merito a un'«ulteriore proroga della durata di un anno della obbligazione fidejussoria a favore dell'Istituto per il credito sportivo, nell'interesse della società General Production s.r.l. e contestuale slittamento della scadenza originaria del mutuo per l'importo iniziale di 7.230.396,59 euro finalizzato alla realizzazione del Palasport e dell'area Multisport in località Fiumara».

In pratica la General Production, gravata da due mutui, difficilmente riuscirà a pagare la prossima rata, in scadenza il 30 settembre. Questo significa che, come da contratto, il Comune dovrebbe accollarsi il debito con il Credito sportivo, pari a circa quattro milioni di euro. Di certo un duro colpo per le dissestate casse di Tursi e per la giunta Doria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad aggravare il quadro c'è Radio 105, che ha già fatto sapere di non voler rinnovare la sponsorizzazione, pari a 120mila euro l'anno. Venerdì c'è la scadenza della rata e se la Generale Production non riuscirà a pagare, il Comune sarà chiamato a fare la sua parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

  • Coronavirus, Bassetti: «Seconda ondata? Basta allarmismo»

  • Waterfront, avanti con i lavori: l'acqua inizia a fluire nel canale navigabile

  • Ronaldo e Georgina di nuovo in Liguria: bagno a Portofino e cena a Paraggi

  • Ruba una valigia in un'auto ma passa davanti al proprietario poco dopo

  • A7, chiude per 15 giorni la galleria tra lo svincolo A12 e Bolzaneto: le modifiche al traffico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento