Politica Carignano / Mura delle Cappuccine

Nuovo Galliera, via libera al progetto definitivo

«L’approvazione del progetto e l’avvio nelle prossime settimane della gara d’appalto consentiranno di affidare la realizzazione dell’opera entro il prossimo autunno», afferma il presidente Toti

Via libera della Giunta regionale, su proposta del presidente e assessore alla Sanità Giovanni Toti, al progetto definitivo di realizzazione del nuovo Ospedale Galliera (1° lotto). Tale approvazione costituisce l'ultima fase regionale propedeutica all’indizione della gara d’appalto.

«L’approvazione del progetto e l’avvio nelle prossime settimane della gara d’appalto – afferma il presidente Toti – consentiranno di affidare la realizzazione dell’opera entro il prossimo autunno: questo significa il raggiungimento di un obiettivo prioritario della programmazione sanitaria regionale, dopo un iter procedurale lungo e complesso che ha superato anche numerosi ricorsi. È un punto d’orgoglio aver portato a termine un percorso complesso, difficile e che non è stato scevro da critiche ma che ritengo invece sia straordinariamente importante per la città di Genova. Credo sia il preludio di una stagione di rinnovamento della nostra rete ospedaliera quanto mai attuale ed opportuna, che riguarderà non solo il nuovo Galliera ma anche il nuovo Felettino, l’ospedale unico di Taggia e l’ospedale del Ponente agli Erzelli. È chiaro che l’edilizia sanitaria riveste un ruolo centrale nella programmazione sanitaria dei prossimi cinque anni».

«Tutti conoscono l’importanza del Galliera, per la sua tradizione e la sua collocazione all’interno della città: il nuovo polo ospedaliero sarà fondamentale anche per la qualità dell’offerta sanitaria al cittadino, in una struttura moderna ed efficiente», conclude Toti.

La realizzazione del nuovo Ospedale è suddivisa in due lotti:

  1. il primo afferente alla realizzazione del nuovo edificio ospedaliero destinato a funzioni prevalentemente cliniche dimensionato per complessivi 404 posti letto di cui: 20 di osservazione breve, 40 di terapia intensiva e subintensiva, 7 di terapia intensiva neonatale, 14 di day surgery, 33 di day hospital, 14 di SPDC, 276 di degenza (di cui 10 per isolati)
  2. il secondo afferente alla ristrutturazione dei padiglioni storici (B, B4, B5, B6, B7, B8, U) destinati prevalentemente a funzioni logistiche e amministrative.

I due lotti sono stati progettati come un unico corpo funzionale e funzionante, benché oggetto di due diverse progettazioni e gare d’appalto, che si svolgeranno in modo sequenziale con la realizzazione del primo lotto e, successivamente al trasferimento delle funzioni sanitarie nel nuovo edificio, con la realizzazione del secondo lotto.

Il costo del primo lotto è pari a 154 milioni di euro finanziato per circa 43 milioni di euro con risorse statali assegnate dalla Regione: la differenza è a carico dell’Ente ospedaliero, con diverse modalità finanziarie (mutuo, alienazioni immobili, risorse di bilancio). Il costo del secondo lotto è pari a 17,2 milioni di euro ed è a totale carico del bilancio dell’Ente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Galliera, via libera al progetto definitivo

GenovaToday è in caricamento