Calo delle nascite e aumento dei decessi, Genova si svuota

L'andamento demografico del primo semestre del 2015 nel comune di Genova è caratterizzato da una diminuzione delle nascite e un aumento dei decessi. Il risultato è un calo della popolazione dell'1% rispetto allo scorso anno

È on line da oggi sul portale della Statistica del Comune di Genova (statistica.comune.genova.it), il secondo numero del Notiziario Statistico 2015, che riporta i dati relativi al primo semestre del 2015. 

Popolazione residente nel Comune di Genova:  
al 30 giugno 2015 è pari a 588.668 unità (276.441 maschi e 312.227 femmine); rispetto alla popolazione di giugno 2014 (594.850) si registra una diminuzione di 6.182 unità (-1,0%), mentre rispetto alla popolazione di marzo 2015 (590.177) di 1.509 unità (-0,3%). 
Le  famiglie, a fine giugno 2015, sono 295.848 (-3.539 pari a -1,2% rispetto a giugno 2014; -702  pari  a  -0,2% rispetto a marzo 2015). 
L'andamento demografico del primo semestre del 2015 è caratterizzato da una diminuzione delle nascite e un aumento dei decessi: nei primi sei mesi dell'anno si registrano 1.860 nascite contro 1.940 dei primi sei mesi del 2014 (-80; -4,1%) e 4.352 decessi contro 4.075 (+277; +6,8%). Il saldo naturale è negativo e presenta un lieve peggioramento passando da -2.135 unità del primo semestre del 2014 a -2.492 del primo semestre del 2015. 
Movimento migratorio: i dati segnalano una diminuzione sia delle immigrazioni sia delle emigrazioni. Nei primi sei mesi dell'anno si registrano 5.090 immigrazioni rispetto alle 5.448 degli stessi mesi del 2014 (-358; -6,6%) e 6.511 emigrazioni contro 6.543 (-32; -0,5%). Il saldo migratorio è negativo e registra un lieve peggioramento passando da -1.095 unità dei primi sei mesi del 2014 a -1.421 dei primi sei mesi del 2015. 
Matrimoni: nel primo semestre dell'anno i matrimoni celebrati nel Comune di Genova registrano una diminuzione: 586 rispetto ai 601 del primo semestre del 2014 (-15 pari a -2,5%). In diminuzione gli scioglimenti di matrimonio che passano da 399 a 364 (-35, corrispondente in percentuale a -8,8%). 

Economia e lavoro
il numero di ore autorizzate dalla Cassa Integrazione Guadagni nei primi sei mesi del 2015 in provincia di Genova ha registrato complessivamente una diminuzione del 29,1% (-1.406.545 ore) rispetto ai primi sei mesi dell'anno precedente. 
La diminuzione interessa solo gli interventi straordinari (-49,5%), mentre gli interventi ordinari (+8,3%) e in deroga (+19,1%) risultano in aumento.   
La fonte dei dati è rappresentata dagli archivi Inps, che gestiscono la cassa integrazione, e sono  alimentati:
-per quanto riguarda la cassa integrazione ordinaria industria ed edilizia: dalle delibere di autorizzazione della commissione provinciale del lavoro;
-  per la cassa integrazione straordinaria: dai decreti emessi dagli uffici regionali del lavoro. 
Le ore autorizzate ogni mese non sono di competenza del mese stesso, ma possono riferirsi sia a periodi precedenti il mese di autorizzazione (la maggior parte) sia a periodi successivi. 

Porto di Genova:
nel primo semestre dell'anno si registra, rispetto allo stesso periodo del 2014, un aumento dell'imbarco per le merci in colli e a numero (+6,8%), per gli oli minerali e rinfuse (+43,2%) e per bunkers e provviste (+8,4%).
Per quanto riguarda gli sbarchi si registra un aumento per le merci in colli e a numero (+1,8%) e una diminuzione per gli oli minerali alla rinfusa (-1,7%) e per le altre rinfuse (-5,0%).
Dati positivi per il movimento dei contenitori (pieni + vuoti): in aumento sia i dati relativi allo sbarco (+7,2%) sia all'imbarco (+6,6%). 
Complessivamente il movimento containers aumenta del 6,9%. 
In lieve aumento il traffico passeggeri che registra complessivamente un incremento dello 0,7% rispetto al primo semestre del 2014. L'aumento interessa solo il traffico per le crociere (+2,1%), mentre il traffico per i traghetti risulta in lieve calo (-0,2%). Occorre tener presente che, per quanto riguarda le crociere, il dato comprende, oltre ai passeggeri imbarcati e sbarcati, anche quelli in transito. 

Turismo
negli esercizi alberghieri ed extralberghieri del Comune di Genova, nel primo semestre del 2015, si registra un aumento sia degli arrivi (+29.889; +8,5%) sia delle presenze, misurate in giorni di permanenza, (+48.676 pari a +6,9%) rispetto allo stesso semestre dell'anno precedente. 
La componente straniera risulta in aumento sia sugli arrivi (+20.527; +13,6%) sia sulle presenze (+41.673; +14,1%). 

Edilizia:
nel primo semestre dell'anno i permessi di costruire rilasciati dal Comune, le DIA e le SCIA sono stati 640 per l'edilizia residenziale e 352 per l'edilizia non residenziale contro i 2.281 e i 404 del primo  semestre  del 2014 (-1.641 opere pari a -71,9% per l'edilizia residenziale e -52 opere pari a -12,9% per l'edilizia non residenziale). 
Sono in aumento i lavori iniziati (2.120 contro 1.821: +16,4%) e in forte aumento quelli ultimati (2.033 contro 890: +128,4%). 
In diminuzione gli abusi edilizi (-18,4%).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, il tasso di inflazione tendenziale dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC) relativo alla città di Genova (calcolato al lordo dei consumi di tabacco) a giugno 2015 è pari a 0,5, come a giugno 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Coronavirus, nuovo cluster a Busalla: coinvolte due famiglie

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

Torna su
GenovaToday è in caricamento