Politica Nervi / Viale delle Palme

Lilli Lauro: «Nervi è la metafora della sinistra al potere»

La politica di Doria-Burlando-Paita ha fatto chiudere l'albergo-ristorante Marinella, la piscina del porticciolo, il parcheggio della stazione, i parchi

«Oggi ho presentato un'interpellanza che non avrei voluto fare. È quella in cui chiedo spiegazioni rispetto alla chiusura di tanti spazi turistici-sportivi e ricettivi del quartiere di Nervi» così Lilli lauro, capogruppo di Forza Italia a Tursi e candidata al consiglio regionale, interviene dopo aver presentato un'interpellanza al sindaco.

In poco tempo, con la giunta di sinistra a Genova e in Regione, il quartiere più turistico della città è stato quasi distrutto: «Oggi chi passeggia per Nervi trova la piscina chiusa che purtroppo non verrà più riaperta neppure per l'estate. L'albergo Marinella abbandonato perché non si è neppure stati in grado di fare un bando di assegnazione appetibile per gli imprenditori. I parchi di Nervi in gran parte chiusi, così come il posteggio di viale delle Palme. E’ un disastro. Il segno di un'incapacità politica tutta di sinistra. In questi anni mentre Doria faceva chiudere tutto e lasciava andare in malora ogni cosa, la Regione di Burlando si occupava di catturare gli scoiattoli nei parchi abbandonati. Mandiamoli a casa».

INTERPELLANZA

Tenuto conto che Nervi ha rappresentato, per moltissimi anni, l’eccellenza del turismo cittadino che, grazie alle particolari condizioni climatiche, consentiva un costante flusso turistico anche nei periodi abitualmente definiti di “bassa stagione” con la presenza di una clientela medio alta e di lunga permanenza;

visto il progressivo decadimento che da circa 30 anni caratterizza questa delegazione che ha vissuto la cancellazione di importanti manifestazioni artistiche e culturali, primo fra tutti i famosi “balletti di Nervi” che richiamavano un turismo internazionale;

preso atto che la prospettiva di un rilancio di immagine, da anni proclamato a gran voce per scopi elettorali, anzichè realizzarsi sembra invece configurarsi in un ulteriore decadimento visto che strutture importanti dal punto di vista turistico come:

- la presenza del ristorante “Marinella” che continua ad essere inesorabilmente chiuso;
- Villa Gropallo chiusa per lavori;
- dall’inizio della settimana risulta chiuso, anche se temporaneamente, il parcheggio della
- si prospetta anche la definitiva chiusura della piscina dei parchi;

SI  INTERPELLA  L’ASSESSORE COMPETENTE
per conoscere, nei dettagli, quali iniziative si pensa di intraprendere per avviare una inversione di tendenza all’attuale progressivo degrado; come si pensa di intervenire nell’imminente stagione turistica, ormai alle porte, per superare o quanto meno ridurre i disagi rappresentati dalle sopra descritte chiusure.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lilli Lauro: «Nervi è la metafora della sinistra al potere»

GenovaToday è in caricamento