rotate-mobile
Politica Quarto / Piazza Ippolito Nievo

Municipio Levante, primo consiglio e nuova giunta Bogliolo: "Parola d'ordine condivisione"

Le linee guida del nuovo presidente del centrodestra. Serena Finocchio (vicepresidente del consiglio per la coalizione Progressista): "Speriamo sia un cambio di passo rispetto al passato, basta progetti calati dall'alto e massima condivisione di temi e progetti in consiglio municipale"

Nel pomeriggio di giovedì 21 luglio 2022 si è tenuto il primo consiglio del Municipio Levante guidato dal nuovo presidente Federico Bogliolo, eletto con circa il 59% delle preferenze degli elettori alle elezioni dello scorso 12 giugno. Convalida delle elezioni votata all’unanimità, nuova giunta, consiglieri delegati e linee guida per i prossimi cinque anni sono stati i temi affrontati dall'assemblea.

La nuova giunta del Municipio Levante

Come anticipato (a questo link la notizia con tutte le deleghe) la nuova giunta è composta da Patrizia Arrighetti, assessore con delega alla scuola, al sociale alle pari opportunità, cultura e benessere degli animali, Francescantonio Carleo, maresciallo dell’Arma dei Carabinieri in pensione, nominato vice presidente della giunta municipale con deleghe al bilancio, sviluppo economico, commercio e turismo, sicurezza, servizi civici, viabilità e trasporto pubblico e Maria Rosa Rossetti, assessore con delega tutela e valorizzazione delle vallate e dell’entroterra, protezione civile e ambiente.

I nuovi consiglieri delegati

Nel corso del consiglio municipale sono stati presentati anche i nuovi consiglieri delegati. 

  • Tiziana Ravano, in quota Fratelli d’Italia con delega al patrimonio.
  • Alessandro Scalise, in quota Toti per Bucci con delega al marketing territoriale, politiche giovani e grandi eventi.
  • Federica Minarelli, in quota Vince Genova con delega allo sport e al tempo libero. 
  • Marco Santachiara, in quota Genova Domani con delega al volontariato, terzo settore e decoro urbano.
  • Riccardo Pozzati in quota Toti per Bucci, delega alla difesa costa.
  • Manrico Gianelli in quota Fratelli d’Italia, delega all’accessibilità e abbattimento delle barriere architettoniche.
  • Patrizia La Marca in quota Forza Italia, con delega all’attuazione del  decentramento.
  • Amedeo Bisso, in quota Vince Genova a supporto dell’assessore all’ambiente e protezione civile.
  • Alessandra Russo, in quota Vince Genova a supporto dell’assessore alla cultura.

I vicepresidenti del consiglio

Come vicepresidenti del consiglio sono stati eletti con 15 voti e 8 voti Alessandra Russo per la maggioranza e Serena Finocchio nei banchi della minoranza.

Le linee programmatiche di Bogliolo: "Condivisione è la parola d'ordine"

Il nuovo presidente Federico Bogliolo ha presentato le linee guida per i prossimi cinque anni: "Il municipio è un’istituzione importante e vicina al cittadino - ha detto - che può cambiare e migliorare il territorio in modo costruttivo e propositivo. Abbiamo raccolto sul territorio le criticità e le proposte, che sono state sviluppate degli spunti utili per elaborare soluzioni concrete e attuabili nella legislatura di questi 5 anni, che ci vedranno impegnati al lavoro per il municipio e per i cittadini. Il Municipio IX Levante si estende da Nervi a Sturla, articolandosi sia in zone collinari che sul litorale. Il primo obiettivo di queste ambiziose ma concrete linee programmatiche è quello di unire e legare formalmente tutti i quartieri, le zone e gli ambiti del Municipio".

Poi prosegue: "L’esperienza ci insegna che amministrare e portare avanti la macchina pubblica richieda capacità di adeguamento e di adattamento per poter capire e risolvere i problemi. Questo è il senso del documento presentato oggi, con le linee di azione che l’amministrazione municipale potrà portare avanti anche nella sua funzione consultiva verso l’amministrazione centrale. Da un punto di vista politico il principio primo che ispirerà le azioni e le attività del Municipio è quello della condivisione delle azioni politiche tra tutti gli organi municipali (consiglio, commissioni e giunta), indipendentemente dal colore politico. Una di queste azioni cardine sarà l’avvicinamento dei cittadini all’istituzione municipale anche attraverso strumenti già operativi come l’applicazione 'segnalaci' che va spiegata e resa ancora più accessibile anche attraverso una serie di incontri sul territorio. A questo riguardo una delle attività già individuate sarà di organizzare ogni due mesi una giornata sul territorio, nei vari quartieri del municipio, per raccogliere istanze, proposte e critiche dalla cittadinanza, nonché fornire le informazioni necessarie per accedere in modo autonomo al portale del Comune".

Il nuovo presidente poi conclude: "Sono molto soddisfatto anche delle nuove deleghe presentate oggi come l’accessibilità e l’abbattimento delle barriere architettoniche nella mani di un consigliere che conosce bene questo mondo e che porterà di certo il giusto supporto all’amministrazione, inoltre la delega alla difesa del litorale con un supporto dedicato alle attività nel litorale. Mi aspetto di lavorare in modo congiunto per portare avanti le importanti azioni nel programma perseguendo gli obiettivi prefissati: egual trattamento, proporzione nella gestione delle risorse economiche e umane e azione capillare in tutti i quartieri (Capolungo, Nervi, San Rocco, Sant’Ilario, Quinto, Quarto, Sturla, Borgoratti, Bavari, San Desiderio, Apparizione) su tutti i fronti di nostra competenza".

Serena Finocchio: "Speriamo sia un cambio di passo, basta progetti calati dall'alto"

Serena Finocchio, eletta vicepresidente de consiglio per la minoranza e principale sfidante di Bogliolo alle ultime elezioni, commenta a Genova Today: "Prima di tutto ci tengo a fare i complimenti a tutti gli eletti, maggioranza e opposizione con un augurio di buon lavoro. Ringrazio i membri della coalizione progressista per avermi dato fiducia votandomi come vicepresidente del consiglio municipale. Sulle linee programmatiche illustrate dal presidente Bogliolo mi auspico che ci sia davvero condivisione e partecipazione da parte della minoranza visto che, negli scorsi cinque anni, spesso apprendevamo notizie e decisioni attraverso giornali o assemblee pubbliche. Vista l'attenzione nel parlare di Municipio coeso e unitario speriamo che istanze e progetti del Levante passino prima dal Consiglio, evitando i progetti calati dall'alto che abbiamo visto in passato".

Sui prossimi cinque anni Serena Finocchio aggiunge: "Credo sarà importante una riflessione sul forte astensionismo, sarà fondamentale lavorare per l'ascolto del cittadino, facendoci vedere sul territorio per riconquistare la fiducia persa in questi anni dando risposte concrete sui problemi del territorio. Bisognerà lavorare sulle emergenze, sociali e sanitarie, penso alle famiglie abbandonate, ai presidi scolastici e a tutto il tema della movida, di cui si parla nelle linee programmatiche, ma che necessità di maggiore attenzione. Io penso che l'unico modo per affrontare questa movida microcriminale sia crearne una sana con eventi sparsi su tutto il territorio che siano in grado di rispondere alle diverse esigenze dei ragazzi. Dove i quartieri diventano terra di nessuno si crea movida malsana, dove si presidia il territorio con iniziative e 'vita' si elimina il problema".

Infine una riflessione sui temi ambientali: "Non si è parlato di sostenibilità, agenda 2030 e mobilità sostenibile, credo sia un'altra delle tematiche fondamentali dei prossimi anni, essendo solo linee programmatiche mi auguro che possa esserci comunque attenzione in futuro". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio Levante, primo consiglio e nuova giunta Bogliolo: "Parola d'ordine condivisione"

GenovaToday è in caricamento