rotate-mobile
Politica

Municipio Centro Ovest senza una maggioranza solida, a rischio commissariamento

Consultazioni tra forze politiche entrate in consiglio municipale per decidere cosa fare

Si rischia lo stallo o - nella peggiore delle ipotesi - il commissariamento nel municipio Centro Ovest, in cui nessuna delle liste che si sono presentate alle elezioni ha ottenuto una maggioranza solida.

La lista di centrosinistra sostenuta dal Pd ha preso la percentuale più alta, ovvero il 35,81% dei voti, battendo il centrodestra con pochissimi voti di differenza. Considerato che in municipio sono entrati anche il M5S e Chiamami Genova, che sommati al centrodestra superano i seggi del centrosinistra, Il rischio è che qualsiasi provvedimento proposto dal vincitore venga bocciato dalle opposizioni.

«La coalizione di centro sinistra - ha scritto Monica Russo, candidata del centrosinistra su Facebook - ha chiesto di incontrare le altre forze politiche elette nel Consiglio Municipale per verificare se esiste la governabilità attorno ad alcuni temi che pensiamo possano essere riconosciuti di prioritaria importanza per la delegazione, tra i quali il bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, i cantieri infrastrutturali (lungomare Canepa, nodo di San Benigno, nodo ferroviario) e la sicurezza urbana in particolare azioni per contrastare il fenomeno dei finti circoli culturali».

Ieri, mercoledì 28 giugno, si sono svolti gli incontri con Chiamami Genova, M5S e centrodestra. Tutti si sono riservati di esprimersi dopo proprie consultazioni interne, per decidere il da farsi.

«Entro pochi giorni - spiega Russo - sarà possibile dunque verificare se il Consiglio Municipale potrà assicurare la governabilità, sulla base di un programma condiviso, oppure se dovrà avviare la procedura di commissariamento».

La risposta del Movimento 5 Stelle è arrivata in serata: «La situazione venutasi a creare in municipio porta in buona sostanza ad un'assenza di maggioranza che rende di fatto il municipio ingovernabile. Noi abbiamo ribadito quanto detto in fase di campagna elettorale, voteremo favorevolmente proposte fatte per il bene comune da qualunque parte provengano senza nessun preconcetto, ma non stringeremo alleanze con nessuno. Ci è stato proposto di convergere su punti comuni e senz’altro lo faremo, ma restando nel ruolo che il voto popolare ci ha riservato, cioè quello di opposizione. Saremo un’opposizione ferma ma costruttiva, attenta alle esigenze della cittadinanza». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio Centro Ovest senza una maggioranza solida, a rischio commissariamento

GenovaToday è in caricamento