Mozione di sfiducia per il presidente del Municipio Centro Ovest Renato Falcidia

«Il Movimento 5 stelle ha rinnegato l'accordo politico stabilito nel 2018 per interessi personali e spartirsi qualche poltroncina con gli alleati governativi del Partito Democratico», ha dichiarato il presidente del Municipio

«Falcidia ha fallito: non sia più il presidente del Municipio Centro Ovest». È stata depositata questa mattina dal Gruppo Municipale del Partito Democratico, insieme a quelli di Insieme, Liberi e Uguali, Movimento 5 Stelle e Potere al Popolo-Rifondazione Comunista, la mozione di sfiducia nei confronti del presidente del Municipio II Centro Ovest, Renato Falcidia.

«A due anni dal suo insediamento - spiega Franco Marenco, Coordinatore del Pd del Municipio II Centro Ovest - il presidente non ha fatto praticamente nulla, dimostrando notevoli insufficienze di gestione. San Teodoro è stata completamente esclusa da ogni tipo di attenzione, mentre i problemi che attanagliano Sampierdarena, dal 2018 a oggi, non solo non sono stati risolti, ma si sono aggravati. Il territorio municipale versa in un preoccupante stato di abbandono e il presidente Falcidia non è stato in grado di farsi ascoltare dal sindaco, pur facendo parte del suo stesso partito, la Lega. I problemi a livello sociale, commerciale, sanitario e trasportistico sono sotto gli occhi di tutti. Falcidia non ha inciso minimamente, anzi la sua azione amministrativa è stata totalmente inesistente».

«Per tutte queste ragioni - prosegue Stefania Mazzucchelli, Capogruppo del Pd in Municipio - chiediamo la convocazione di un Consiglio Municipale urgente. Vogliamo discutere e votare la mozione di sfiducia presentata nei confronti del presidente».

«Quelle che sono state le criticità e le mancanze nella gestione del Municipio segnalate a più riprese dal Partito Democratico in questi 2 anni, oggi trovano condivisione nella maggioranza dei consiglieri del Municipio», dichiara Alberto Pandolfo, Segretario del PD Genova, che conclude: «Domani Matteo Salvini sarà a Sampierdarena. Troverà un presidente senza più una maggioranza, simbolo del fallimento del governo della Lega».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La replica di Renato Falcidia

«Il Movimento 5 stelle - dichiara Falcidia - ha rinnegato l'accordo politico stabilito nel 2018 per interessi personali e spartirsi qualche poltroncina con gli alleati governativi del Partito Democratico. Non riuscendo a vincere nelle urne, sapendo di perdere di nuovo la sfida con il centrodestra alle elezioni regionali, hanno deciso di avviare un gioco di palazzo alla vigilia dell'arrivo di Matteo Salvini a Sampierdarena. Il tutto per nascondere il continuo fallimento e le continue bocciature da parte degli elettori. Dispiace che le minoranze abbiano deciso di rinnegare le cose buone fatte fino adesso nel quartiere: cito ad esempio le nuove aperture degli ecopunti Amiu in piazza Vittorio Veneto e via d'Aste, la riqualificazione urbanistica delle piazze Barabino, Modena e Vittorio Veneto, le cancellate di piazza Settembrini, la riqualificazione dell'antica creuza di salita San Francesco da Paola, quella di via Asilo Garbarino, e ancora gli interventi massicci alle scarpate verdi in via Bologna. Interventi da anni attesi dalla cittadinanza dopo l'abbandono lasciato dai partiti di centrosinistra. Abbiamo promosso - conclude il presidente del Municipio Centro Ovest - di concerto con le associazioni del territorio e i dirigenti scolastici l'avvio di azioni a contrasto della dispersione scolastica e la trasformazione del centro civico Buranello in polo culturale coordinato con le associazioni del territorio. Evidentemente, invece di continuare il dialogo costruttivo, le convenienze di partito hanno prevalso sull'interesse del quartiere, che non aveva bisogno di una crisi amministrativa. Continueremo, tuttavia, a fare la nostra parte, nell'interesse dei cittadini e della delegazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento