rotate-mobile
Politica

Maxi mortaio sul Tamigi a Londra, ecco quanto è costato

Scontro in consiglio regionale tra maggioranza e opposizione, l'assessore Piana ha parlato di un totale di 109mila euro più iva tra gonfiabile e installazione e di 500mila euro di costo globale di una serie di eventi programmati fino a fine anno

Ancora polemiche, questa volta in consiglio regionale, sulla campagna 'Pesto masterpiece of Liguria' voluta dalla Regione Liguria, nell'ambito della quale ha navigato sul Tamigi l'installazione a forma di mortaio gigante  di sei metri di altezza e otto di larghezza per un’iniziativa di promozione territoriale abbinata alla semifinale del campionato mondiale di Pesto.

Maxi mortaio sul Tamigi per promuovere il pesto a Londra. Foto

Le domande dell'opposizione: "Quanto ha speso la Regione?"

Sull'argomento sono state presentate una interpellanza da Luca Garibaldi del Partito Democratico e un'interrogazione da Selena Candia della Lista Sansa. Garibaldi ha chiesto i motivi che hanno portato al finanziamento e alla partecipazione al World Travel Market di Londra del 6-8 novembre 2023 utilizzando fondi Fesr. Secondo il consigliere del Pd si tratta di "fondi che dovrebbero incrementare la competitività del sistema turistico e dei servizi". Garibaldi ha rilevato che la partecipazione era stata inserita nella comunicazione istituzionale 2023, che la campagna costa 500mila euro e che il mese scorso la giunta ha autorizzato una spesa di 650mila euro per divulgare l’attività regionale con l'Agenzia per la promozione turistica.

Maxi mortaio sul Tamigi per promuovere il pesto e la Liguria

La collega della Lista Sansa Selena Candia ha invece chiesto di chiarire se la spesa di 500mila euro riguarda solo la tappa di Londra o l'intera campagna, che dovrebbe coinvolgere altre città, e di spiegare il costo totale dell'operazione. Secondo Candia si tratterebbe, comunque di "promozione inutile, come evidenziato anche da imprenditori del settore, data l'indiscussa notorietà del pesto".

Assessore Piana: "Mortaio e installazione costati 109mila euro più iva"

L’assessore allo sviluppo economico Alessio Piana ha sottolineato la rilevanza del World Travel Market, che si tiene ogni anno a Londra e costituisce una manifestazione di punta del settore turistico mondiale, rappresentando, dunque, un’occasione unica per l'intera industria turistica. Secondo l’assessore "vista la forte concorrenza di tema di marketing turistico era opportuno distinguersi in tema di originalità, con elementi promozionali inediti, come l'allestimento della chiatta, per suscitare, come in effetti è stato, un elevato interesse tale da distinguersi". Piana ha precisato che l’importo di 500mila euro riguarda il costo globale di una serie di eventi programmati fino a fine anno e ha specificato che il costo del mortaio è di circa 40mila euro più iva e l'installazione nel suo complesso (compreso il mortaio) a 69mila euro più iva. "L'installazione - ha concluso Piana - è stata vista e commentata da circa 2,5 milioni di londinesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi mortaio sul Tamigi a Londra, ecco quanto è costato

GenovaToday è in caricamento