menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti volontari per la città come gli Angeli del fango

Grazie a questa intesa, il Comune potrà avviare i progetti di volontariato che ha già predisposto, soprattutto nel campo della manutenzione del territorio

Ieri nel Salone degli specchi del Palazzo della Prefettura di Genova, il prefetto Fiamma Spena, il sindaco Marco Doria e il portavoce del Forum genovese del Terzo Settore, Ferdinando Barcellona, hanno firmato il protocollo di intesa per l'impegno di persone richiedenti asilo in attività di volontariato.

«Dopo la necessaria opera di primo soccorso - ha affermato il sindaco - occorre tutelare la dignità di persone che vivono una situazione durissima dovuta alla guerra nei loro paesi d’origine. In questo momento - ha sottolineato - le migrazioni costituiscono un’emergenza ma dobbiamo tener presente che il fenomeno migratorio è destinato ad accompagnarci anche nel futuro; non è di breve durata, come confermano anche organismi sovrannazionali tra cui le Nazioni unite».

Grazie a questa intesa, il Comune potrà avviare i progetti di volontariato che ha già predisposto, soprattutto nel campo della manutenzione del territorio. I migranti hanno manifestato interesse per l'iniziativa. Su 600 persone ospitate, compresi i molti bambini e minori, 200 hanno espresso piena disponibilità all'impegno di volontariato.

«Nelle prossime settimane un primo gruppo di persone immigrate - ha annunciato l’assessore alle politiche socio sanitarie, Emanuela Fracassi - sarà impegnato nel Municipio Centro-est in attività di manutenzione del verde e dei parchi: opereranno sotto regolare copertura assicurativa, la stessa degli "angeli del fango"».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento