rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Mare pulito: tornano in azione le 'barche spazzino'

La Regione Liguria ha assicurato anche quest'anno, ai comuni e agli enti che li hanno richiesti, i contributi per la pulizia delle acque marine e per il recupero dei rifiuti galleggianti lungo il litorale

Genova - La Regione Liguria ha assicurato anche quest'anno, ai comuni e agli enti che li hanno richiesti, i contributi per la pulizia delle acque marine e per il recupero dei rifiuti galleggianti lungo il litorale. Lo ha reso noto l’assessore all'Ambiente Renata Briano.

 

Una delibera approvata dalla giunta Burlando, su proposta dell'assessore Briano e un successivo bando regionale hanno permesso il cofinanziamento di oltre 158 mila euro, richiesto per l'attività delle imbarcazioni scopamare durante i mesi estivi.

I beneficiari del provvedimento sono: Il Parco Nazionale delle Cinque Terre, Arenzano, Celle Ligure, Finale Ligure, Pietra Ligure, Bergeggi, Santa Margherita Ligure, Lavagna, Genova e Savona.

«Tenere pulito il nostro mare – spiega Renata Briano – significa non sono lavorare per la tutela dell'ambiente, ma anche incentivare l'offerta turistica della nostra regione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare pulito: tornano in azione le 'barche spazzino'

GenovaToday è in caricamento