menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liguria Pride, il sindaco Doria ci sarà: «Genova una città contro le discriminazioni»

Il primo cittadino parteciperà per il secondo anno di fila alla manifestazione organizzata sabato 18 giugno dal coordinamento Liguria Rainbow. Sul palco anche il rettore Paolo Comanducci

Per il secondo anno di fila, il sindaco Marco Doria parteciperà al Liguria Pride organizzato per sabato nel capoluogo ligure dalle associazioni lgbt presenti sul territorio: ad annunciarlo lo stesso primo cittadino in una nota in cui ha fatto sapere che «Genova può dimostrare ancora una volta di essere una città aperta e con un forte senso dei  valori civili, contro qualsiasi discriminazione, in un’Europa e in un mondo in cui aumentano purtroppo  gli episodi di fanatismo, di razzismo, di omofobia, di violenza di genere». 

«Lo sconcerto e il dolore per la tragica strage di Orlando devono rafforzare il nostro attaccamento alla non violenza, allo stato di diritto, alla pari dignità delle persone», ha proseguito Doria, riferendosi alla strage compiuta da un 29enne armato in un locale gay di Orlando, in Florida, che ha causato la morte di decine di persone: «Sono valori ai quali si richiama la comunità Lgbt nel proporre questa manifestazione alle persone di ogni orientamento sessuale, nell’anno in cui il Paese ha finalmente adottato una legge sulle unioni civili».

VIDEO | Musica, danze e riflessioni per il Pride all'ombra della Lanterna

Il sindaco Doria non è l’unica autorità cittadina che ha dato la propria adesione al Liguria Pride: anche il rettore dell’università di Genova, Paolo Comanducci, ha dato il patrocinio all’iniziativa, decidendo di tenere un comizio sul palco allestito nei giardini di Brignole, prima volta che un rettore universitario partecipata a un Prode. 

La manifestazione, che quest’anno avrà come slogan “All Families Pride”, partirà da Palazzo del Principe, in via San Benedetto, alle 16 di sabato 18 giugno, con un corteo capeggiato da due carri coloratissimi da cui si diffonderanno musica e danze. I partecipanti attraverseranno dunque via Balbi, si dirigeranno verso la Zecca e una volta in piazza Corvetto spegneranno la musica per un minuto in segno di rispetto per le vittime della strage di Orlando. Poi il corteo ripartirà alla volta di Brignole, dove è stato allestito il palco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento