menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro, 10 milioni dalla Regione per disoccupati over 40 o vicini alla pensione

La Giunta ha approvato un piano per l'inserimento nel mondo del lavoro con tre linee di intervento

La Regione Liguria ha stanziato 10 milioni di euro per favorire l'inserimento lavorativo di persone con più di 40 anni che sono prive di qualsiasi tipo di indennità. Il piano è stato appovato dalla Giunta dopo averlo proposto a organizzazioni sindacali, associazioni datoriali, enti di formazione, cooperative sociali e agenzia del lavoro con l'obiettivo di creare nuovi posti di lavoro e dare risposte a una emergenza occupazionale sempre più attuale, quella che riguarda gli over 40 e le persone prive di lavoro nonostante un'età già avanzata per l'inserimento o il reinserimento.

L'assessore all'occupazione Giovanni Berrino, soddisfatto, spiega: «Si tratta della prima volta che in Regione viene attivato piano lavorativo per persone con più di 40 anni, che risponde a una duplice necessità, da un lato dare continuità al programma Garanzia Giovani le cui risorse sono ormai esaurite, e dall’altro realizzare un piano sperimentale di interventi per la ricollocazione di persone con più di 40 anni di età che hanno perso il lavoro a seguito della crisi occupazionale».

Sono tre le linee di intervento previste dal piano over 40: la prima (linea A) è cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo per gli anni 2014-2020 ed è destinata sia a persone fuoriuscite dal mondo del lavoro e prive di qualsiasi indennità occupazionale, sia a persone in condizione di svantaggio sociale e di emarginazione (6.436.000 euro).

La seconda (linea B) è invece cofinanziata dal fondo POR FSE (3 milioni di euro) e prevede bonus occupazionali per le aziende che assumeranno (4.500 euro per ogni persona che verrà assunta a tempo indeterminato) e a scalare per quelli che verranno assunti a tempo determinato.

Infine la terza (linea C) è finanziata con risorse ordinarie del bilancio per 564mila euro, per l’impiego di persone con più di 60 anni di età in lavori di pubblica utilità presso le amministrazioni locali che consentano l’avvicinamento alla pensione. Il bando che partirà nei prossimi giorni si rivolge ad associazioni temporanee di impresa, organismi formativi e agenzie per il lavoro che avranno 45 giorni di tempo per presentare i loro progetti..

Successivamente la Regione selezionerà le proposte più idonee, in grado di garantire i maggiori livelli di occupazione. Si prevede, in questa prima fase, che saranno 2.500 le persone che verranno inserite in work experience o in tirocini presso le aziende che prenderanno il via con l’inizio dell’anno prossimo e si concluderanno in periodi variabili tra 6 e i 24 mesi.

L'assessore Giovanni Berrino conclude: «Le nostre indicazioni ci dicono che la metà dei disoccupati liguri ha più di 40 anni . Pertanto da mesi stavamo lavorando a questo bando con cui tentiamo di spingere le aziende ad assumere a tempo determinato o indeterminato chi ha già compiuto 40 anni. È un tentativo concreto di andare incontro a una piaga sociale che investe tutta Italia e anche la Liguria. All’interno del bando è previsto anche un accompagnamento per chi è a pochi anni dalla pensione, ma è rimasto senza lavoro, anche a causa della scellerata Legge Fornero».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento