Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

"Legalizziamo!", anche Doria firma la proposta di legge sulla cannabis

Il sindaco ha aderito all'iniziativa di Associazione Luca Coscioni e Radicali Italiani, sottoscrivendo il documento di iniziativa popolare con cui si chiede di regolarizzare il consumo di droghe leggere

Anche il sindaco Marco Doria si è unito ufficialmente alle fila dei sostenitori della legge sulla legalizzazione della cannabis, apponendo la sua firma in calce alle altre raccolte nell’ambito di "Legalizziamo!", l’iniziativa popolare promossa da Associazione Luca Coscioni e Radicali Italiani, che proprio a Genova ha già incassato l’adesione di Rete a Sinistra, Possibile, Gioani Democratici e Idv.

Il primo cittadino ha firmato la proposta di legge in Sala Rossa, confermando così la presa di posizione del marzo 2015, quando aveva dato la sua approvazione alla mozione promossa da Marianna Pederzolli (Lista Doria) in consiglio Comunale. Il documento sottoscritto ai tempi impegnava Doria e la sua giunta a "attivare un percorso di legalizzazione dei derivati della cannabis contrastando il narcotraffico e favorendo iniziative di informazione e prevenzione sugli effetti nocivi dell'abuso di sostanze stupefacenti”, intercedenti presso il Parlamento affinché "sia avviata la transizione da un impianto legislativo proibizionistico a un nuovo approccio di legalità della produzione e distribuzione delle droghe leggere".

Doria è soltanto l’ultimo dei sindaci che hanno aderito all’iniziativa: prima della sua sono arrivate le firme di Chiara Appendino, a Torino, di Luigi De Magisteri a Napoli, di Federico Pizzarotti a Roma, di Leoluca Orlando a Palermo e di Fabio Fucci a Pomezia. Al loro fianco anche Vasco Rossi, Roberto Saviano, Emma Bonino e Pierluigi Battista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Legalizziamo!", anche Doria firma la proposta di legge sulla cannabis

GenovaToday è in caricamento