menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lega Nord: raduno tra sassi e aggressioni

Una grande tensione ha accompagnato il raduno della Lega Nord a Genova domenica 2 dicembre. Sassi contro il bus e alcuni esponenti del Carroccio aggrediti in un ristorante del Porto Antico

GenovaWeekend di tensione per la Lega Nord a Genova. Due pullman del Carroccio di Monza e Brianza sono stati devastati durante il raduno del partito nel capoluogo ligure.

La delegazione provinciale si era organizzata per raggiungere la città in occasione della manifestazione contro il governo guidato da Mario Monti, ma l'autobus è stato oggetto di una sassaiola. Vetri infranti a furia di lanciare pietre, ma nessun ferito.

L'episodio è avvenuto domenica 2 dicembre mentre i militanti ascoltavano il comizio del segretario federale Roberto Maroni (guarda il video), che ha lanciato l'amo agli ex alleati del Pdl e ha spinto per l'election day il 10 di febbraio.

Una tensione che si era già respirata prima del comizio quando nei pressi di un ristorante del Porto Antico, alcuni leghisti sono stati aggrediti da «delle persone con una cattiveria incredibile che ci hanno insultato e minacciato, sputando in faccia ad uno dei nostri» come raccontano i leghisti Simeon Simeonov e Flavio Di Muro, consigliere leghista.

Di Muro inoltre rincara la dose affermando che il gruppo di anarchici li inseguiva brandendo sgabelli e coltelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento