rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Gronda, Giovannini: "Entro luglio verifica del progetto esecutivo"

"La competente direzione generale del Ministero ha chiesto alla società di verificare la conformità della progettazione esecutiva alle norme tecniche vigenti", ha detto il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili durante il 'question time' alla Camera

Il tema dell'inizio dei lavori per la gronda di Genova è approdato alla Camera durante il 'question time' di giovedì 5 maggio 2022. Nei giorni scorsi Confindustria Genova aveva sollecitato l'avvio dei cantieri per la realizzazione dell'opera, ritenuta essenziale dagli industriali genovesi per il tessuto economico della città e dell'intera Regione.

"Come è stato ricordato - ha detto il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini -, il progetto definitivo sviluppato dal concessionario è stato approvato dalla Direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali con decreto del 7 settembre 2017 e, nel corso del 2018, il concessionario ha predisposto la progettazione esecutiva, sulla quale la struttura tecnica di missione del ministero ha effettuato uno specifico approfondimento mediante la metodologia dell'analisi costi-benefici".

"Come è noto, l'opera è stata inserita nella proposta di definizione consensuale della procedura di contestazione avviata nei confronti della società Autostrade per l'Italia (Aspi) - ricorda Giovannini -, a seguito del crollo del viadotto sul torrente Polcevera. I tempi di avvio e di realizzazione dei lavori sono stati, pertanto, condizionati da quelli di definizione del citato procedimento, nonché da quelli di approvazione del Piano economico-finanziario di Aspi".

"A tale riguardo, ricordo che, in data 14 ottobre 2021 è stato sottoscritto il testo di Accordo negoziale tra il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e la società Aspi per la definizione consensuale della procedura di contestazione - prosegue il ministro -. La proposta di 3° Atto aggiuntivo, unitamente al Piano economico finanziario, è stata esaminata dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica e lo Sviluppo Sostenibile (Cipess), che si è espresso favorevolmente con prescrizioni e raccomandazioni con delibera n. 75 del 22 dicembre 2021".

"In data 17 febbraio 2022 è stato adottato il decreto interministeriale di approvazione dell'Atto negoziale Mims-Aspi del 14 ottobre 2021 - prosegue Giovannini -. Con la nota del 17 marzo 2022, la Sezione centrale di controllo preventivo di legittimità della Corte dei conti ha comunicato l'intervenuta registrazione della sopra menzionata delibera Cipess di approvazione dell'Atto aggiuntivo e dell'annesso Piano economico-finanziario, nonché del decreto interministeriale n. 37 del 2022 di approvazione dell'Accordo transattivo tra il Mims ed Aspi del 14 ottobre 2021".

"La competente direzione generale del Ministero ha chiesto alla società di verificare la conformità della progettazione esecutiva, sviluppata sulla base del progetto definitivo approvato nel 2017, alle norme tecniche vigenti. All'esito di questa verifica - conclude il ministro -, la cui conclusione è prevista entro luglio 2022, il Ministero potrà provvedere all'approvazione del progetto esecutivo. Nelle more della verifica abbiamo chiesto, e la società ha confermato, di aver avviato tutte le procedure preordinate all'affidamento dei lavori, per essere coerenti con le scadenze". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gronda, Giovannini: "Entro luglio verifica del progetto esecutivo"

GenovaToday è in caricamento