Tursi, rimpasto della giunta Bucci: due nuovi assessori (uno alla Salute), mixate le deleghe

Con le dimissioni di alcuni assessori per lo spostamento in Regione il sindaco Marco Bucci assegna e riassegna deleghe. Polemica dalle opposizioni per la mancanza di un assessore alle Politiche Sociali

Alla fine la nuova giunta di Marco Bucci ha preso forma ufficiale venerdì pomeriggio, quando il primo cittadino ha assegnato (ex novo in due casi) e riassegnato le deleghe dopo le dimissioni di Francesca Fassio e Stefano Ballerari per la corsa alle Regionali.

Giunta Bucci, due nuovi assessori

La novità principale sono i due nuovi assessori Lorenza Rosso, cui andranno le deleghe di Avvocatura e Affari legali, Famiglia e relativi diritti, e Massimo Nicolò, che ricoprirà la carica di Assessore alla Salute dei cittadini, Informatica, Servizi civici, Anagrafe. Proprio la figura di “assessore alla Salute” è inedita non solo per la giunta Bucci, ma anche per quella del predecessore Marco Doria.

Nicolò, in servizio nella Clinica Oculistica del San Martino, è un nome caldeggiato da Fratelli d’Italia: classe 1970, è professore associato di malattie dell’apparato visivo all’Università di Genova e va a ricoprire un ruolo particolarmente complesso e delicato in questo periodo di pandemia di coronavirus, definito però “fondamentale” dal sindaco Bucci.

Rosso, avvocatessa classe 1962, è socia fondatrice dello studio legale Rosso & Tirelli, è iscritta all’albo speciale per il patrocinio davanti alla Corte di Cassazione e dall’anno accademico 2003/2004 è stata docente in Diritto del lavoro all’Università degli Studi di Genova. 

giunta bucci 2-3-3

Nuova giunta Bucci, deleghe tra conferme e riassegnazioni

Sul fronte riassegnazione deleghe, Bucci ha deciso di sparigliare le carte togliendone e aggiungendone. Qualche esempio: al leghista Stefano Garassino sono state tolte le deleghe alla Sicurezza, Polizia Locale, Immigrazione, andata a Giorgio Viale (che si tiene Personale e Pari opportunità), e in cambio ha ottenuto Sviluppo economico e Patrimonio. Blindato il “super assessore” Pietro Piciocchi (Bilancio, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Verde Pubblico), così come Paola Bordilli (Commercio, Artigianato, Tutela e Sviluppo Vallate, Grandi Eventi, Centro Storico), Matteo Campora (Trasporti, Mobilità Integrata, Ambiente, Rifiuti, Animali, Energia), e Simonetta Cenci (Urbanistica e Progetti di Riqualificazione). Confermati anche Laura Gaggero (Sviluppo Economico Turistico e Marketing Territoriale), Barbara Grosso (Politiche Culturali, Politiche dell'Istruzione, Politiche per i Giovani) e Francesco Maresca (Sviluppo Economico Portuale e Logistico)

Bucci, così come Toti ha fatto per la sua rielezione, ha tenuto per sé diverse (numerose) funzioni,: Organi Istituzionali, Comunicazione, Partecipazione dei Cittadini alle scelte dell'Amministrazione, Politiche e strategie di sviluppo delle Società Partecipate, Rapporti con Consiglio Comunale, Municipi e Città Metropolitana, Promozione ed Educazione allo Sport, Protezione Civile e Valorizzazione del Volontariato, Politiche Socio Sanitarie, Servizi Sociali e Distretti Socio Sanitari, Rapporti con gli enti di programmazione e gestione dei Servizi Sanitari

Confermati anche i due consiglieri delegati: a Mario Baroni, che per alcune funzioni diventa di Bucci il braccio destro, è stato attribuito l’incarico di “Partecipazione dei cittadini alle scelte della Amministrazione anche ai fini dell’individuazione di strumenti per la valorizzazione dei rapporti dell’ente con soggetti esterni operanti nell’ambito sociale, e predisposizione di un programma di azioni in tema di politiche socio sanitarie, di Servizi sociali e Distretti socio sanitari, e rapporti con gli Enti di programmazione e gestione dei Servizi Sanitari”, nell’ambito delle funzioni relative alla “Partecipazione dei Cittadini alle scelte dell'Amministrazione”, “Politiche Socio Sanitarie”, “Servizi Sociali e Distretti Socio Sanitari”, “Rapporti con gli enti di programmazione e gestione dei Servizi Sanitari”.

Il consigliere comunale Stefano Costa avrà l’incarico di “Predisposizione di una proposta di riforma complessiva del decentramento amministrativo e relative modifiche allo Statuto e al Regolamento per il decentramento e la partecipazione del comune di Genova, e di un programma di azioni per il potenziamento dei rapporti dell’esecutivo con organi interni ed esterni ed enti nazionali ed internazionali”, nell’ambito delle funzioni relative ai “Rapporti con Consiglio Comunale, Municipi e Città Metropolitana”.

Al consigliere comunale Fabio Ariotti è stato assegnato l’incarico di “Partecipazione dei cittadini alle scelte dell’Amministrazione in tema di edilizia residenziale pubblica”, nell’ambito delle funzioni relative alla “Partecipazione dei Cittadini alle scelte dell'Amministrazione”

Il Consigliere comunale Antonino Gambino ha avuto la conferma dell’incarico in materia di “Predisposizione piani per la valorizzazione ed implementazione delle sinergie tra strutture comunali, del volontariato ed enti esterni in materia di Protezione civile”, così come al Consigliere comunale Stefano Anzalone è stato confermato l’incarico in materia di “Elaborazione di un programma per la realizzazione, secondo principi di efficienza, di rilevanti e specifiche manifestazioni di carattere cittadino”.

Pd, polemica per assenza assessore alle Politiche Sociali

Il rimpasto di giunta non ha convinto del tutto l’opposizione, che ha protestato l'assenza di un assessore alle politiche sociali della nuova, incarico prima ricoperto da Francesca Fassio.

«Crediamo che il sindaco, avendo troppe deleghe, non potrà assolvere come dovuto a quelle attività di programmazione e organizzazione del welfare cittadino necessarie alla collettività - fa notare il gruppo consiliare del Pd - Anche con questo rimpasto, assistiamo sempre di più in Comune a Genova all'avanzare dell'uomo solo al comando, quando invece servirebbero più attenzione e cura verso le diverse tematiche dell'agenda politica. Il nostro maggiore timore è che questa decisione di Bucci colpirà soprattutto i più deboli, in una situazione di già forte difficoltà sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento