menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"GenoVa Veloce", Raffaella Paita presenta il programma: «Aperta ad alleanze col centro»

Più di 600 iscritti questa mattina alla conferenza stampa programmatica del Pd, organizzata al Galata Museo del Mare: «Genova motore del cambiamento per tutta la Liguria»

E’ iniziata questa mattina con oltre 600 iscritti "GenoVa Veloce”, la conferenza stampa programmatica che il Pd di Genova ha organizzato al Porto Antico alla presenza di Raffaella Paita, candidata alla presidenza della Regione Liguria per il centrosinistra.

Agli 8 tavoli di lavoro organizzati al Galata Museo del Mare, cui hanno preso parte anche il presidente della Regione Claudio Burlando, il sindaco di Genova Marco Doria e il segretario regionale del Pd Alessandro Terrile, Paita ha rivelato l’intenzione di creare una sua lista civica con cui presentarsi alle prossime elezioni: «Si respira un grande amore per Genova, e il Pd è oggi l'unica forza in grado di interpretare l'aspirazione della città a essere protagonista del proprio futuro», ha spiegato, chiarendo durante l’incontro di essere aperta a un’alleanza con il centro, escludendo però quelle «con forze riconoscibili nei valori della destra. Il centrodestra sta dando uno spettacolo pessimo. Il Pd vuole le preferenze, non i nominati, e la prossima settimana tenteremo per l’ultima volta di abolire il listino».

All’evento hanno preso parte anche Deborah Serracchiani, vicesegretario nazionale del Pd e vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia, e Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna: «Dobbiamo restare uniti, non avere paura delle divisioni che si sono create durante e dopo le primarie», ha detto il segretario Terrile dando il via ai lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento