rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica Quarto

Gaslini, presentato in corsia il nuovo anno scolastico

Presente l'assessore Pippo Rossetti, il direttore scolastico Giuliana Pupazzoni e Paolo Petralia del Gaslini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Inaugurato in corsia l’anno scolastico regionale 2011 – 2012. L’assessore regionale all’istruzione della Regione Liguria Pippo Rossetti e il  direttore  regionale  scolastico  Giuliana  Pupazzoni  hanno inaugurato l’anno  scolastico  insieme  ai  bambini  e  alle  maestre  della Scuola in Ospedale dell’Istituto G. Gaslini.

Questa mattina - per la prima volta - presso l’Istituto Giannina Gaslini di Genova,  l’assessore regionale all’istruzione Pippo Rossetti e il direttore regionale   scolastico   Giuliana  Pupazzoni,  accompagnati  dal  direttore generale  dell’Istituto  Gaslini,  Paolo Petralia e dal direttore sanitario Silvio  Del  Buono hanno inaugurato l’anno scolastico regionale 2011- 2012.

“Un’inaugurazione simbolica che ha voluto rendere onore ad una delle realtà più  antiche  e significative nell’ambito della scuola in corsia in Italia,una  realtà  di vera eccellenza” ha dichiarato l’assessore Rossetti durantela  successiva  visita  nei  Day  Hospital  dei  reparti  di  Ortopedia  e Neuropsichiatria.

 Al  Gaslini,  infatti, da 30 anni, sono attive la scuola dell’infanzia,  la primaria e secondaria inferiore, per permettere ai tantibambini  ospiti  dell’ospedale  di  continuare a studiare, anche durante ledegenze,  aiutandoli  a condurre una vita il più possibile vicino alla loro quotidianità.  

“Un  aiuto  alle  famiglie - ha detto il direttore Generale Petralia – che intendiamo potenziare e  rilanciare anche attraverso un’azione promozionalee  preventiva”.  “La  presenza  del mondo scolastico al Gaslini consente di offrire migliaia di giornate di frequenza ai bambini ricoverati nei diversi reparti  –  ha  sottolineato  il  direttore  regionale Pupazzoni, in futuro potremmo  anche formare le insegnanti su temi che oggi riguardano purtroppo sempre  più  da vicino anche i bambini e gli adolescenti, come, tra i moltidisturbi  psicosociali,  l’anoressia,  la bulimia, la dipendenza dal gioco, dall’alcol  e  da sostanze stupefacenti”.  

Senza dimenticare che il Gaslini può offrire un contatto reale con il mondo del dolore e della malattia che,attraverso  ad esempio l’esperienza altamente formativa del volontariato incorsia,  può  diventare  un  tassello  importante nel percorso formativo ditanti adolescenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaslini, presentato in corsia il nuovo anno scolastico

GenovaToday è in caricamento