Giustizia, Francesco Cozzi è il nuovo procuratore capo di Genova

La nomina è arrivata nella serata di mercoledì, approvata all'unanimità dal Consiglio Superiore della Magistratura. Prende il posto di Michele Di Lecce

Con la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura, Francesco Cozzi è il nuovo procuratore capo della Repubblica presso il tribunale di Genova: la decisione è stata presa all’unanimità nella tarda serata di mercoledì, dopo poco più di quattro mesi in cui Cozzi ha svolto le funzioni di procuratore facente funzioni dopo l’addio, per raggiunti limiti d’età, di Michele Di Lecce.

Genovese, classe 1951, Cozzi ha fatto il suo ingresso in magistratura nel 1978, e dopo l’esperienza come giudice a Voghera e quella romana nell’ufficio di gabinetto dell’allora ministro della Giustizia, Gianmaria Flick, nel 1998 è tornato nel capoluogo diventando procuratore aggiunto. Nel 2010 è stato anche procuratore capo a Chiavari prima che il tribunale venisse accorpato a quello genovese.

Il nome di Cozzi, che nella sua lunga esperienza come procuratore ha perseguito diverse tipologie di reato, da quelli economici alla sicurezza stradale passando per violenze e stalking, è il primo genovese alla guida della Procura, ed è attualmente a capo dell’inchiesta sul disastro ambientale causato dalla rottura della tubatura Iplom insieme con il procuratore Walter Cotugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento