rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Politica Sestri Ponente / Via Hermada

Esselunga a Sestri Ponente, prime polemiche

Il consigliere regionale Ferruccio Sansa e la consigliera comunale MariaJosé Bruccoleri attaccano la giunta Bucci

Prime polemiche sulla notizia della possibile apertura di un supermercato Esselunga a Sestri Ponente, circolata nelle ultime ore. Il consigliere regionale Ferruccio Sansa ha attaccato la giunta Bucci attraverso i propri canali social.

"Per tutta l'ultima campagna elettorale - scrive Sansa - Bucci si è vantato di avere a disposizione 'dai 6 agli 8 miliardi di euro da spendere' per Genova. Risorse che permetterebbero di trasformare completamente la città.  Dalla propaganda alla realtà, però, ne passa. E così, ancora una volta, gli unici progetti su cui l'amministrazione tira dritto sono i supermercati. Dopo via Piave in Albaro e il cantiere a San Benigno, ecco la notizia di un nuovo supermercato Esselunga pronto a sbarcare a Sestri Ponente, nell'area ex Cognetex in via Hermada. Un punto vendita da 3.400 metri quadrati, il più grande di Genova". 

Sansa pone poi tre domande al sindaco di Genova: "Con la fame di spazi di Genova, non c'erano altre destinazioni d'uso per gli spazi di via Piave, San Benigno e Sestri Ponente? Le 'truppe' di centrodestra diranno: quando amministrava il centrosinistra faceva lo stesso con la Coop. Se fosse così, perché fare lo stesso 'errore' solo con un altro marchio? Per anni il centrodestra ci ha raccontato che 'con lo sbarco di Esselunga a Genova scenderanno i prezzi di tutti i supermercati'. Ci sono prove in tal senso? Qualche genovese si è reso conto di grandi risparmi nel fare la spesa dall'arrivo di Esselunga in città?".

Anche Mariajosé Bruccoleri, consigliera comunale di Genova Civica, punta il dito contro l'amministrazione comunale: "Il nostro sindaco molto interessato al ponente genovese - scrive - apre il più grande punto vendita del marchio lombardo in città. Dove? Sestri Ponente. In effetti ci mancavano i supermercati qui. Nel programma del sindaco c’era scritto che avrebbe incrementato il commercio di vicinato, invece ci piazza una enorme Esselunga. Forse darà cento posti di lavoro. Ma quante botteghe negozi, bar e fruttivendoli - domanda Bruccoleri - perderanno il loro lavoro?".

Anche Paolo Odone, presidente di Confcommercio Genova, ha espresso le proprie perplessità sul progetto sostenendo che l'apertura di grandi strutture di vendita uccide il tessuto economico esistente crerando problemi a livello occupazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esselunga a Sestri Ponente, prime polemiche

GenovaToday è in caricamento