menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Equitalia: il 30 giugno 2013 scade l'incarico per la riscossione delle multe

Dal 30 giugno 2013, Equitalia non effettuerà più la riscossione coattiva di entrate non tributarie per conto dei Comuni. Al momento non è ancora chiaro se chi subentrerà dovrà provvedere al recupero delle multe pregresse

Genova - Il 30 giugno 2013 scade l'accordo fra Equitalia e i Comuni. Anche a Genova la questione è finita fra gli argomenti del Consiglio Comunale nella seduta di martedì 21 maggio 2013. Il secondo quesito, presentato da Alfonso Gioia (Udc), Franco De Benedictis (Gruppo Misto), Matteo Campora e Guido Grillo (entrambi del Pdl), ha riguardato l'ipotesi di interruzione dell'attività di Equitalia: prospettive del servizio di riscossione.

Ha risposto l'assessore Francesco Miceli. «In considerazione della materia normativa in continua evoluzione, e del fatto che gli enti locali non hanno competenze per gestire in proprio la riscossione, molti Comuni, compreso quello di Genova, hanno prorogato al 30 giugno 2013 la riscossione da parte di Equitalia. Dopo quella data, Equitalia non effettuerà più la riscossione coattiva di entrate non tributarie per conto dei Comuni».

«Non si sa ancora se la cessazione riguarderà le attività future, dal 1 luglio in poi, oppure anche quelle pregresse, che in tal caso passerebbero ai Comuni con problemi assai pesanti. Lo scenario è quello della gestione in proprio o l'affido a terzi delle attività di riscossione».

«Il Comune di Genova già riscuote in proprio Imu e Tares; nel frattempo è stato predisposto un bando per la ricerca di un soggetto che supporti l'attività del Comune, che curerà direttamente la riscossione coattiva».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento