rotate-mobile
Politica

Dopo Equitalia, Lega: «La Liguria aderisca a un'agenzia riscossioni unica del Nord»

Il gruppo del Consiglio regionale della Lega Nord ha presentato un'interpellanza per chiedere alla giunta di aderire al progetto di creare una sola struttura specializzata per l'Italia settentrionale

Genova - Lunedì 10 giugno 2013 mattina il gruppo regionale della Lega Nord Liguria-Padania, nell'ambito di una conferenza stampa svoltasi in via Fieschi, nella sede del Consiglio, ha illustrato una proposta per il superamento di Equitalia e la nascita dell'Agenzia di riscossioni unica per le Regioni del Nord. L'iniziativa prende spunto da altre analoghe, intraprese da alcune regioni del Nord, a partire dalla Lombardia, governata da Roberto Maroni.

 

La proposta è stata avanzata con un'interpellanza, che ha come primo firmatario il capogruppo, Francesco Bruzzone, ed è sottoscritta anche dai consiglieri Edoardo Rixi e Maurizio Torterolo, presenti alla conferenza stampa insieme a Sonia Viale, segretario della Lega nord Liguria-Padania.

«È necessario superare Equitalia in Liguria – ha spiegato Francesco Bruzzone – La riscossione a livello locale dei tributi consente di adeguarsi in maniera più attinente ed efficace alle problematiche del territorio e al tessuto sociale locale». Ha aggiunto: «Equitalia non si è certo rivelata attenta alla realtà locale, alle singole situazioni. E purtroppo alcuni cittadini, disperati per l'impossibilità di pagare le cifre richieste, sono arrivati a compiere gesti estremi».

«Non deve mai più succedere che un cittadino si tolga la vita perché non ha la possibilità di pagare una cartella di poche migliaia di euro oppure che debba temere il pignoramento della propria casa. Equitalia in questi anni si è comportata come lo sceriffo di Nottingham: forte con i deboli» ha commentato a tal proposito Maurizio Torterolo.

Bruzzone, che ha sottolineato la concretezza dell'iniziativa della Lega, ha spiegato: «L'intenzione della Regione Lombardia è di istituire un'agenzia regionale di riscossione dei tributi, con l'obiettivo dichiarato di estenderla ad altre regioni del Nord, quali Piemonte e Veneto. È chiaro che si estende alla riscossione dei tributi il concetto di macroregione e di riforma della fiscalità locale». Il capogruppo ha puntualizzato: «Questa soluzione potrebbe andare incontro alle esigenze di riduzione dei costi per la riscossione dei tributi, ottimizzando il servizio per i cittadini. Per questa ragione, ci rivolgiamo al Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, e alla Giunta affinché valutino questa iniziativa».

Edoardo Rixi, già firmatario in passato di una mozione relativa al superamento di Equitalia che fu approvata dal Consiglio regionale, ha affermato: «Crediamo che anche a livello governativo ci siano spazi per dare gambe a una simile struttura. Equitalia non tiene conto delle motivazioni e della situazione del contribuente che non riesce a pagare i debiti. Ritengo che la riscossione dei tributi a livello locale possa consentire anche all'istituzione di fondi di garanzia a tutela delle fasce più deboli».

Ha ribadito Bruzzone: «È nostro desiderio conoscere le intenzioni dell'Amministrazione Regionale, con l'auspicio che essa intenda manifestare interesse e disponibilità verso la creazione di un'unica agenzia di riscossione delle regioni del Nord. Siamo convinti che questa sia una proposta vincente, che la Liguria non può certo lasciarsi sfuggire».

Sonia Viale ha puntualizzato che Lombardia e Veneto stanno già mettendo a punto atti che porteranno alla nascita dell'Agenzia di riscossione del Nord.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Equitalia, Lega: «La Liguria aderisca a un'agenzia riscossioni unica del Nord»

GenovaToday è in caricamento