Scandalo Enpa: interrogazione in consiglio regionale

Un'interrogazione con risposta immediata sui rapporti tra Enpa e Regione Liguria è stata presentata dal gruppo Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria, e sarà discussa nella seduta prevista martedì 2 luglio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Un'interrogazione con risposta immediata sui rapporti tra Enpa e Regione Liguria, firmata dal capogruppo Francesco Bruzzone e dai Consiglieri Regionali Edoardo Rixi e Maurizio Torterolo, è stata presentata dal gruppo Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria, e sarà discussa nella seduta prevista martedì 2 luglio.

«Dagli organi di informazione, si sono apprese notizie relative alla gestione della rappresentanza genovese e ligure dell'Associazione Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali, dalle quali emerge che tale realtà associativa risulti essere commissariata - dichiarano i Consiglieri del Gruppo Lega Nord Liguria - in quanto, a seguito di un esposto formulato da un membro del collegio di revisione dei conti, la gestione economica e finanziaria sembra essere per lo meno 'disinvolta' e lontana dalle finalità statutarie dell'associazione».

«Appare necessario approfondire l'argomento. Dal momento che tale associazione usa beneficiare di fondi e finanziamenti pubblici, spesso finalizzati al recupero e alla cura degli animali feriti o alla gestione di strutture per l'assistenza degli animali, ci sembra opportuno rivolgerci al Presidente della Regione Claudio Burlando e alla sua Giunta, al fine di conoscere, nel dettaglio, tutti i rapporti che l'ente regionale ha avuto, o ha tuttora, con l'Enpa genovese e ligure, sia in modo diretto, sia attraverso la partecipazione a commissioni e/o comitati di ogni genere», conclude Francesco Bruzzone, capogruppo Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria.

Torna su
GenovaToday è in caricamento